direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Attiva anche in Norvegia la piattaforma “Innovitalia 3.0”

RETE CONSOLARE

L’iniziativa promossa da Maeci e Miur per la condivisione di informazioni nei settori della ricerca e dell’innovazione

OSLO – È attiva anche in Norvegia la piattaforma “Innovitalia 3.0” , uno strumento condiviso tra Maeci e Miur, che intende costituire uno spazio di incontro e confronto tra ricercatori, imprese e istituzioni nello scenario internazionale, al fine di favorire i contatti e la condivisione di informazioni nei settori della ricerca e dell’innovazione.

Innovitalia è organizzato in 32 schede Paese, alle quali si accede da una homepage centrale. I portali Paese sono amministrati dalle Sedi diplomatico-consolari italiane all’estero. Nelle schede Paese sono pubblicate notizie ed opportunità raccolte dalla Sedi e dalla comunità degli utenti regolarmente registrati al portale. Tutti le notizie pubblicate sono classificate in base ai settori scientifico disciplinari di pertinenza e ai Paesi di interesse.

L’obiettivo è promuovere lo sviluppo di una “rete delle reti” dei ricercatori italiani all’estero, aperta alle industrie, università, enti di ricerca e istituzioni italiane attive nello scenario della ricerca internazionale.

Gli utenti che si registrano al portale: entrano in diretto contatto con la diplomazia scientifica italiana; ricevono una newsletter periodica con le notizie più importanti pubblicate dal portale; ricevono costanti informazioni sugli strumenti attivati dal governo italiano per sostenere la cooperazione scientifica e tecnologica internazionale (bandi, incarichi, premi, etc.); possono cercare e contattare ricercatori e imprese innovative operanti in Italia e all’estero nei settori di interesse; possono condividere notizie, opportunità ed eventi; possono figurare nell’Annuario dei ricercatori italiani all’estero.

Possono registrarsi alla piattaforma i ricercatori italiani con esperienza all’estero superiore ai 12 mesi; i ricercatori stranieri con esperienza in Italia superiore ai12 mesi; le associazioni di ricercatori italiani all’estero; le imprese, le startup e le associazioni di imprese; gli enti di ricerca, le università e gli istituti di alta formazione; le organizzazioni e le istituzioni pubbliche.

Tra le realtà industriali che sono già entrate nell’iniziativa, Enel e Intesa San Paolo; è in corso di perfezionamento l’ingresso di Unioncamere e Confindustria. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes