direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Assistenza dell’Inas Cisl Uk su Quota 100

PATRONATI

Il Patronato fornisce informazioni sulle novità in materia previdenziale. La nuova pensione anticipata consente la totalizzazione dei contributi

 

LONDRA – L’Inas Cisl segnala ai connazionali residenti nel Regno Unito che è possibile rivolgersi agli uffici del patronato presenti in Inghilterra per avere informazioni e assistenza anche su Quota 100, la nuova misura previdenziale che consente di andare in pensiona anticipata con i requisiti minimi di 62 anni di età e 38 anni di contributi versati.

Per chi ha lavorato sia in Italia che all’estero, i 38 anni di contributi possono essere raggiunti cumulandoli con quelli versati nei diversi Paesi nei quali è stata svolta l’attività lavorativa, dal momento che è prevista la possibilità di totalizzare i contributi maturati in tutti i Paesi a cui si applica la normativa comunitaria. La totalizzazione internazionale – si legge nella Newsletter dell’Inas Cisl UK – non comporta il trasferimento dei contributi da uno Stato all’altro, ma consente di tener conto, ai soli fini dell’accertamento del diritto alla pensione, dei contributi maturati nei Paesi convenzionati dove l’interessato ha lavorato.

Per gli Stati extraeuropei, l’Italia ha stipulato degli accordi e convenzioni bilaterali con i diversi Paesi esteri come Argentina, Stati Uniti, Australia, Tunisia e altri.

In base ai Regolamenti comunitari, il periodo minimo richiesto ai fini della totalizzazione internazionale è un anno (52 settimane), mentre nel caso degli Accordi e Convenzioni bilaterali questo periodo è stabilito in misura diversa dai singoli accordi e convenzioni.

L’importo della pensione che si percepirà sarà calcolato in proporzione ai contributi versati nel Paese che la eroga.

L’Inas Cisl Uk invita dunque i connazionali a rivolgersi ai propri uffici per conoscere le diverse opzioni pensionistiche e valutare così la convenienza di Quota 100. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes