direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Argentina, una “Piazza del Veneto” a Colonia Caroya

ITALIANI ALL’ESTERO

Il 31 agosto cerimonia di inaugurazione con il sindaco Grion, il console a Córdoba  Matacotta, il presidente del Comites Borghese e il presidente del Cava Gazzola

 

COLONIA CAROYA (Prov.Córdoba) –  Una “Piazza del Veneto” a Colonia Caroya.

Domenica 31 agosto, alle ore 10.00, si svolgerà la cerimonia ufficiale con la quale lo spazio verde situato tra le vie Don Bosco, Maestra Olga Prosdocimo, 27 e 28, di Colonia Caroya sarà intitolato “Piazza del Veneto”. Lo annuncia il il Cava-Comitato delle Associazioni Venete in Argentina riferendo che la cerimonia sarà presieduta dal sindaco di Colonia Caroya Luis Grion, accompagnato dal console generale d’Italia a Cordoba  Marco Matacotta, dal presidente del Comites di Cordoba Rodofo Borghese e dal presidente del Cava Mariano Gazzola.

La cerimonia prevede oltre alla collocazione delle targhe commemorative, anche quella di quattro alberi per l’innalzamento delle bandiere Argentina, della Provincia di Cordoba, Italiana e del Veneto. Inoltre saranno presenti alla cerimonia , il presidente della Faic Prospero Sapone, il presidente dell’Associazione Veneta di Cordoba Germán Andreata, il presidente della Camera di Commercio Italiana di Cordoba Paolo Ressia, il presidente della Vicentini nel Mondo Cordoba, Martha Canale (discendente dei primi coloni veneti), il delegato episcopale per l’immigrazione padre Sante Cervellin, presidenti delle associazioni venete dell’Argentina e pubblico in generale.

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha inviato un messaggio al presidente del Cava Gazzola , nel quale sottolinea “il mio grande orgoglio per questo importante evento volto a celebrare i nostri veneti nel mondo”.

Terminata  la cerimonia, le autorità condivideranno insieme alla comunità veneta di Caroya e di Cordoba, un pranzo a Tronco Pozo, la località del primo insediamento veneto di Caroya.

“Nel 1876 – ricorda il presidente del Cava Mariano Gazzola – il presidente Nicolás Avellaneda ordinò la “delineazione” delle terre di ciò che fu la “estancia” gesuitica di Caroya, in provincia di Cordoba, cioè il disegno di divisione territoriale per  promuovere l’immigrazione allo scopo di lavorare e coltivare queste terre vergini.  Due anni dopo, iIl 15 marzo 1878 arrivarono nella neo nata Colonia Caroya le prime 42 famiglie italiane: 23 friulane, 14 del Veneto e 5 trentine. Il secondo gruppo arrivò in aprile 1879, ed era formato da 40 nuove famiglie: 13 del trevigiano, 10 del vicentino, 3 del bellunese e 2 del veronese, il resto erano famiglie friulane. Nacque così Colonia Caroya, la città-simbolo prezioso dell’epopea migratoria italiana e specialmente fiulano-veneta in Argentina. Con l’inaugurazione di questa piazza intitolata al Veneto, il  Municipio di Colonia Caroya rende omaggio – sottolinea Gazzola –  alle famiglie di origini venete ancor presenti tra gli abitanti di Colonia Caroya: Canale, Campana,  Cadamuro, Prosdocimo, Roggio, Fantini, Zaia, Tauro, Andreatta, Rigoni, D’Olivo, Artico, Alara, Boscatto. Siamo più che grati al il Municipio di Colonia Caroya che rende così giustizia riconoscendo l’”origine veneta” di Colonia Caroya”, conclude Gazzola.(Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes