* INFORM *

INFORM - N. 248 - 3 dicembre 2004

ITALIANI ALL’ESTERO

Dino Nardi (CGIE) sull’assegno di solidarietà per gli emigrati indigenti

ZURIGO - Da parte di alcuni senatori del Gruppo Ds-l’Ulivo, con un emendamento alla Finanziaria 2005, è stata proposta l’istituzione di un "Assegno di solidarietà per i cittadini anziani residenti all’estero" e cioè per gli emigrati italiani indigenti ultrasessantacinquenni.

"Ovviamente -sosteniamo con forza l’approvazione da parte del Parlamento di questo emendamento – dichiara in proposito Dino Nardi del Comitato di presidenza del CGIE -, per l’istituzione di un assegno sociale destinato agli emigrati, che gli italiani all’estero e le loro rappresentanze associative ed istituzionali (Comites e CGIE) sollecitano da lungo tempo ed in particolare in questi ultimi anni in cui molti Paesi dell’America Latina sono piombati in una grave crisi economica, che ha trascinato nell’indigenza più nera anche moltissimi nostri connazionali".

"Speriamo - conclude Nardi - che questa volta il Parlamento ed il Governo dimostrino con i fatti, nei confronti di questi nostri sfortunati concittadini, quella sensibilità che, a parole, viene elargita quotidianamente". (Inform)


Vai a: