* INFORM *

INFORM - N. 236 - 19 novembre 2004

ITALIANI ALL’ESTERO

Regione Veneto: delegazione guidata da Zanon in Australia. Incontri con le comunità venete di Perth, Melbourne e Sydney

A Sydney Zanon parteciperà alla Conferenza d’area dei veneti di Australia e Sud Africa

VENEZIA - E’ partita il 19 novembre alla volta dell’Australia la delegazione della Regione Veneto - capitanata dall’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon - che si reca nel continente australe per incontrare le comunità venete emigrate a Perth, (Stato dell’Australia Occidentale), a Melbourne (Stato di Victoria) e a Sydney (Stato del Nuovo Galles del Sud) nel ventennio compreso tra il dopoguerra e gli anni sessanta/settanta del secolo scorso.

"E’ una visita ufficiale doverosa - ha detto Zanon - Con questa missione istituzionale la Regione Veneto incontra i propri emigrati in queste importanti metropoli australiane e vuole tangibilmente dimostrare la vicinanza, la riconoscenza e l’orgoglio di tutti i veneti nei confronti dei loro fratelli emigrati che hanno tenuto alta la bandiera dell’identità e della tradizione veneta in questa parte nel mondo".

Meta finale del viaggio è la Conferenza d’Area dei Veneti di Australia e Sud Africa che si terrà a Sydney dal 26 al 28 novembre come previsto dalla legge regionale n. 2 del 2003 sull’emigrazione. "Quello veneto - ha rilevato Zanon - è uno dei gruppi regionali più numerosi che vivono in Australia. Da stime fatte da demografi e sociologi, si tratta di circa 30 mila persone alle quali si devono aggiungere i loro discendenti nati lì, e allora il numero supera le centomila persone. La maggior parte di loro lasciò il Veneto negli anni cinquanta e sessanta a causa della diffusa disoccupazione e alla ricerca di un lavoro sicuro. I veneti si sono ben integrati, emergendo sia a livello personale che sociale e raggiungendo un livello economico di tutto rispetto".

A Perth, l’Assessore veneto visiterà il porto di Freemantle, primo porto di arrivo degli immigrati dall’Europa e da diverso tempo centro della pesca delle aragoste in parte in mano a imprese italiane; si incontrerà inoltre con le più importanti aziende venete della città (le costruzioni edili Zorzi e le librerie Pontarollo), con docenti italiani della locale università (tra cui la professoressa Loretta Baldassar, docente universitaria veneto-australiana studiosa del fenomeno dell’emigrazione veneta in Australia) e con la comunità italiana.

Il 23 novembre la delegazione veneta giungerà a Melbourne dove incontrerà le famiglie degli emigrati veneti ed esponenti d’origine veneta presenti nelle istituzioni locali tra cui Sir James Gobbo, commissario speciale per i rapporti fra il Victoria e l’Italia. (Inform)


Vai a: