* INFORM *

INFORM - N. 230 - 12 novembre 2004

Un anno fa la strage di Nassiriya: messa a Roma alla presenza di Ciampi e delle alte cariche dello Stato

Martino fra i militari a di Nassiriya: "Resteremo qui quanto necessario". La proposta dei giovani Udeur: una Giornata in ricordo delle vittime dell’attentato

ROMA - Un anno fa la strage di Nassiriya nella quale morirono dodici carabinieri, cinque soldati e due civili italiani, oltre a nove iracheni. In tutta Italia si ricorda quella tragica giornata e si commemorano i caduti. E a Roma è stata celebrata una messa nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, alla presenza del Presidente della Repubblica Ciampi e di alte cariche e dello Stato. Hanno preso parte alla cerimonia il Presidente della Camera Casini, il Presidente del Consiglio Berlusconi e il Vice Presidente Fini, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Letta, i Ministri Tremaglia, Lunardi, Marzano e Buttiglione, nonché il Sindaco di Roma Veltroni, i vertici delle Forze armate e il questore di Roma Nicola Cavaliere. La funzione è stata celebrata dall’Ordinario militare per l'Italia Monsignor Bagnasco.

Il Ministro della Difesa Martino è invece volato a Nassiriya, dove ha preso parte alla messa alla messa di commemorazione a Camp Mittica, la base del contingente italiano in Iraq.

Incontrando i militari italiani di stanza a Nassiriya il Ministro ha ribadito che "resteremo qui quanto necessario, né un giorno di meno, né un giorno di più. Quando si sarà insediato il nuovo governo iracheno, dopo le elezioni - ha aggiunto - discuteremo con loro i termini di un nostro eventuale ritiro".

Al termine della funzione, celebrata dal cappellano della Brigata Friuli don Claudio Vanetti, il Ministro ha incontrato il Governatore di Nassiriya e ha assistito alla cerimonia per la commemorazione delle vittime della strage. Celebrazione che si tenuta sul piazzale dell'alzabandiera a Camp Mittica.

Intanto il Coordinamento nazionale dei giovani popolari Udeur ha lanciato una proposta a tutte le autorità politiche italiane: una Giornata in ricordo delle vittime dell’attentato di Nassiriya nelle scuole, nelle università ed in tutti i luoghi di aggregazione. (Inform)


Vai a: