* INFORM *

INFORM - N. 227 - 9 novembre 2004

Con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen

Pubblicato il primo Dizionario Faroese-Italiano

COPENAGHEN - Presso il Teatro Comunale di Riolunato, nel Frignano sull’Appennino Tosco-Emiliano in provincia di Modena, si è tenuta lo scorso mese di ottobre la prima presentazione in Italia del Dizionario Faroese-Italiano, compilato da Gianfranco Contri e pubblicato recentemente nelle Isole Føroyar con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen.

Introdotti dal sindaco Giancarlo Cargioli hanno partecipato alla giornata il rettore della Università delle Føroyar prof.ssa Malan Marnersdóttir, nella sua prima visita ufficiale in Italia, il prof. Eyðun Andreassen anche lui della università faroese, il prof. Jørgen Stender Clausen della Università di Pisa, la prof.ssa Gianna Chiesa Isnardi della Università di Genova, il prof. Cesare Pitto e la dott.ssa Loredana Farina della Università della Calabria, la studiosa di culture nordiche Luciana Vagge Saccorotti, il cantautore Daniele Moraca, l’assessore alla cultura della provincia di Modena Beniamino Grandi, il presidente della Comunità Montana del Frignano Romano Canovi, e gli assessori alla cultura dei comuni di Cascina (Pisa), Pievepelago e Fiumalbo.

La visita in Italia del rettore dell’Università delle Isole Føroyar è poi continuata nei giorni successivi con incontri con i rettori e alcuni presidi di facoltà delle Università di Modena e Calabria, dove è stata sottoscritta una "Lettera d’intenti" fra le due università per un inizio di cooperazione concernente lo scambio di docenti, studenti e ricercatori. Alla LALEO - Libera Accademia delle Lingue Europee ed Orientali di Santa Severina (Crotone) sono state offerte cinque borse di studio a cittadini faroesi che intendano seguire dei corsi di lingua italiana. Nel prossimo futuro sono previste presentazioni del dizionario in alcune altre località italiane, in occasione delle quali si coglierà l’opportunità per parlare non solo della lingua ma anche della cultura e in generale delle Isole Føroyar.

Il dizionario faroese-italiano, il primo fra la due lingue, comprende circa 15.000 lemmi. La lingua faroese è la lingua parlata nelle Isole Føroyar, l'arcipelago posto nell'Oceano Atlantico settentrionale fra Norvegia, Scozia e Islanda, e territorio autonomo del Regno di Danimarca. I parlanti complessivi ammontano a circa 60.000, dei quali 48.000 abitanti nelle isole e gli altri emigrati all'estero, soprattutto in Danimarca e negli altri Paesi nordici. Negli ultimi anni il numero di libri pubblicati in questa lingua si aggira annualmente intorno a 150 titoli (169 nel 2003), la maggioranza dei quali consistenti in opere originali e di notevole interesse culturale e artistico prodotte da autori faroesi. Nel corso del XX secolo i libri pubblicati in lingua faroese sono ammontati complessivamente a oltre 4.000 titoli.

Il dizionario è concepito principalmente come primo approccio con la lingua faroese per dei visitatori italofoni nelle Føroyar, ma è utilizzabile anche dai numerosi faroesi in viaggio, studio o vacanza in Italia.

Gli abitanti delle isole Farøyar stanno dimostrando negli ultimi anni un grande interesse per il nostro Paese anche sotto il profilo turistico. Ne è testimonianza anche il fatto che prossimamente sarà attivato un collegamento aereo tra la capitale, Torshavn, e la città di Perugia.

Laureato in Storia presso l’Università di Bologna, Gianfranco Contri, nato e residente a Riolunato (Modena), ha iniziato a lavorare al progetto del dizionario faroese-italiano sin dal 1995, quando ottenne una borsa di studio annuale dal Ministero della Cultura danese per frequentare il Dipartimento di Lingua e Letteratura Faroese dell’Università delle isole Føroyar. Intervallando soggiorni in Italia, in cui ha insegnato in provincia di Modena e soggiorni nelle isole Føroyar, ha risieduto ininterrottamente dal 1999 al 2004 nella capitale faroese Tórshavn per completare il dizionario, che gli è valso l’attribuzione dell’ambito premio letterario faroese "M.A. Jacobsensen", consegnatogli il 16 settembre scorso.(Inform)


Vai a: