* INFORM *

INFORM - N. 225 - 6 novembre 2004

Euromeeting a Firenze per lo sviluppo del turismo sostenibile

E’ nato in Brasile il Centro per il turismo contro la povertà

FIRENZE - Si è svolto a Firenze Euromeeting 2004, incontro promosso dalla Regione Toscana e dal Comitato delle regioni dell’Unione Europea. Al centro di questa quarta edizione le potenzialità di sviluppo del turismo sostenibile nella nuova Europa allargata.

Ma con questo appuntamento la Toscana ha posto le basi per accreditarsi come attore a livello internazionale anche in tema di turismo solidale. Proprio un anno fa, in occasione della terza edizione di Euromeeting, la Regione Toscana sottoscrisse due protocolli d'intesa – rispettivamente con il governo dello Stato brasiliano del Minas Gerais e con le Università di Siena e del Minas Gerais - che hanno attivato scambi di esperienze, a livello scientifico ed economico, per favorire la creazione di piccole e medie imprese nel rispetto dell'ambiente e della cultura dei territori. Tutto ciò nell’ottica di costituire, partendo proprio dal Brasile, una rete internazionale per il turismo sostenibile come strumento di lotta alla povertà. Un obiettivo che si sta concretizzando: a Belo Horizonte, in Brasile, è infatti nato – proprio a seguito dell’accordo stipulato nel novembre 2003 – il primo Centro per il turismo contro la povertà. A luglio di quest’anno è stata aperta la prima sede del Centro, a Diamantina: La Casa da Gloria, questo il nome della sede, può ospitare fino a 100 persone ed è dotata delle necessarie attrezzature e strumentazioni per svolgere attività di ricerca e di formazione, nonché di strutture museali e dimostrative. E’ inoltre prevista l’apertura di una seconda sede a Tirandentes,non appena terminati i lavori di ristrutturazione dell’immobile.

Entrambe le sedi del Centro per il turismo contro la povertà si trovano in due città, Diamantina e Tiradentes, riconosciute dall’Unesco patrimonio dell’Umanità ed inserite sulla Estrada Real, un itinerario turistico di 1.400 km, anticamente usato per il trasporto dell’oro e dei diamanti del Minas Gerais e che attraversa aree di straordinario valore artistico e naturale. (Inform)


Vai a: