* INFORM *

INFORM - N. 225 - 6 novembre 2004

"Baudolino" in lingua lettone

RIGA - L’affabulatore "Baudolino" in Lettonia. Il celebre romanzo di Umberto Eco è stato tradotto in lingua lettone da Dace Meiere. Che, per tale motivo, ha ricevuto dall’Ambasciatore d’Italia a Riga Maurizio Lo Re un premio di 2000 euro. Il premio è stato assegnato dal Ministro degli Esteri Frattini nell’ambito della promozione delle traduzioni delle opere italiane in altre lingue. Dace Meiere ha già tradotto diversi libri italiani in lingua lettone.

"Baudolino" è una dottissima ma divertente storia medioevale. Avventura picaresca, romanzo storico in cui emergono in germe i problemi dell'Italia contemporanea, storia di un delitto impossibile, racconto fantastico, teatro di invenzioni linguistiche esilaranti, "Baudolino" celebra la forza del mito e dell'utopia. In quella zona del basso Piemonte dove, anni dopo, sorgerà Alessandria, Baudolino, un piccolo contadino fantasioso e bugiardo, conquista Federico Barbarossa e ne diventa figlio adottivo. Baudolino affabula e inventa ma, quasi per miracolo, tutto quello che immagina, produce Storia. Così, tra le altre cose, costruisce la mitica lettera del Prete Gianni, che prometteva all'Occidente un regno favoloso, nel lontano Oriente, governato da un re cristiano. (Inform)


Vai a: