* INFORM *

INFORM - N. 221 - 2 novembre 2004

Lo scrittore siciliano Roberto Alajmo all’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam

Il noir "Cuore di madre" tradotto in lingua olandese

AMSTERDAM – Il quarantenne Cosimo Tumminia ripara biciclette nel paese di Calcara, immaginario paese della Sicilia centrale. Solo che a Calcara nessuno va in bicicletta, e nessuno ha biciclette da far riparare. Ma il suo negozio è deserto anche per un altro motivo: Cosimo ha fama di portare sfortuna e quindi nessuno lo frequenta, quasi nessuno lo saluta. Per questo alcuni delinquenti lo hanno scelto per un singolare accordo: gli lasceranno in casa un bambino rapito, torneranno a riprenderselo e gli daranno una bella ricompensa. Ma Cosimo non ha fatto i conti con sua madre, che lo ama, lo spia, lo controlla...

E’ un noir duro e grottesco "Cuore di madre", che porta la firma dello scrittore palermitano Roberto Alajmo e che nel 2003 vinse il Premio Campiello.

Alajmo sarà ad Amsterdam il 5 novembre, per un incontro organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura (ore 20.30) in occasione della traduzione del suo romanzo in lingua olandese. L’incontro sarà introdotto da Vincenzo Lo Cascio, professore emerito di Linguistica italiana.

Alajmo parteciperà il 6 novembre, come ospite d’onore, ad una serata presso il Museo Amstelkring organizzata in collaborazione con l’Istituto di Cultura. In mostra, opere di tre giovani artisti europei fra cui l'italiano Cristian Bovo (nato a Padova il 1974). La manifestazione, realizzata in occasione della Notte dei Musei, ricalca il progetto originale italiano Gemine Muse-Giovani Artisti nei Musei italiani elaborato dal Ministero per i Beni Culturali, con la partecipazione di 40 artisti emergenti presso 28 musei di 24 città italiane. (Inform)


Vai a: