* INFORM *

INFORM - N. 21O - 19 ottobre 2004

Eventi organizzati dal Consiglio regionale della Toscana e dal Comune di Firenze

Tutto pronto a Firenze per festeggiare i 90 anni di Mario Luzi

FIRENZE - Consiglio regionale della Toscana e Comune di Firenze sono pronti per festeggiare i 90 anni e la nomina a senatore a vita - dopo una campagna partita proprio dalla Toscana - del poeta Mario Luzi. Con un convegno dedicato al "Nuovo nato al mondo: il poema di Mario Luzi" in Palazzo Vecchio, ed una cerimonia pubblica - con la lettura delle sue poesie da parte di alcuni dei più noti poeti italiani al Teatro della Compagnia - Firenze e la Toscana festeggiano il 20 ottobre, il grande poeta. Luzi parteciperà ad entrambe le iniziative e leggerà alcuni inediti. "Grande protagonista della nostra letteratura, Mario Luzi è anche uomo di altissimi valori sociali e di limpida passione civile, impegnato in un dialogo permanente fra scienza e fede – si legge in una dichiarazione congiunta di Riccardo Nencini, presidente del Consiglio regionale, Leonardo Domenici, sindaco di Firenze, e Claudio Martini, presidente della Regione Toscana – Intorno a lui, messaggero di pace e di speranza, si stringono e lo festeggiano Firenze e la Toscana tutta". Il convegno, che si terrà in mattinata nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, sarà aperto da Domenici e Nencini. Nel pomeriggio, al Teatro della Compagnia dopo i saluti di Nencini, Domenici e del Presidente della Regione, Claudio Martini, sono previsti una prolusione di Massimo Cacciari ed un intervento di Sandro Lombardi, che leggerà testi del "Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini". I poeti Cesare Viviani, Roberto Mussapi, Alba Donati, Antonio Riccardi, Davide Rondoni reciteranno poesie di Luzi. Parteciperà anche Carla Fracci. E ci sarà anche un regalo speciale per Mario Luzi: Cassa di risparmio di Firenze e Consiglio regionale della Toscana doneranno al poeta una medaglia d’oro che raffigura una formella di Luca della Robbia. La formella, riprodotta sul campanile di Giotto, ritrae una delle arti minori, la grammatica. Il dono sarà consegnato dal presidente della Cassa di Risparmio, Aureliano Benedetti, e dal presidente del Consiglio regionale, Riccardo Nencini, nella sede dell’assemblea toscana, Palazzo Panciatichi. Sempre in Consiglio, verrà esposta un’iscrizione di una poesia di Luzi, "Ab inferis". La poesia è stata scelta come simbolo della Festa della Toscana, che si celebra ogni anno il 30 novembre per ricordare l’abolizione della pena di morte, avvenuta per la prima volta nel Granducato di Toscana nel 1786. (Inform)


Vai a: