* INFORM *

INFORM - N. 208 - 17 ottobre 2004

Il Presidente della Toscana Martini consegnerà il premio alla celebre astrofisica

A Margherita Hack il "Pegaso d’oro straordinario" 2004

FIRENZE - Il Pegaso d’oro straordinario della Regione Toscana andrà quest’anno a Margherita Hack, l’astrofisica fiorentina che vive e lavora a Trieste: una delle menti più brillanti della comunità scientifica italiana, "la prima donna - come si sottolinea anche nella motivazione del premio - a dirigere un osservatorio astronomico in Italia". Il Pegaso, realizzato per l’occasione dallo scultore di origini senesi Nado Canuti, sarà consegnato alla scienziata il 25 ottobre a Firenze, direttamente dal Presidente della Toscana Claudio Martini.

Margherita Hack si è formata ad Arcetri e all’Università di Firenze. Le sue ricerche hanno toccato diversi settori: ha studiato le atmosfere delle stelle e gli effetti osservabili dell’evoluzione stellare e ha dato un importante contributo alla ricerca per lo studio e la classificazione spettrale delle stelle da 0 a F. I suoi lavori più importanti vertono sulle stelle in rapida rotazione, chiamate stelle a emissione B, che emettono grandi quantità di materiale e a volte formano anelli o inviluppi stellari, e sulle stelle a inviluppo esteso. Ha contribuito in particolare allo studio delle stelle di tipo Be, caratterizzate da uno spettro continuo solcato di righe scure. Le sue recenti ricerche includono la spettroscopia, nel visibile e nell’ultravioletto, dei sistemi a stelle binarie, nei quali le due componenti sono così vicine da interagire, e delle stelle simbiotiche. Straordinaria divulgatrice, ha collaborato a numerosi giornali, a periodici specializzati e ha fondato nel 1978 la rivista "L’Astronomia" che dirige tuttora. Nel 1980 ha ricevuto il premio Accademia dei Lincei e nel 1987 il premio Cultura della Presidenza dei Consiglio. E’ membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Unione Internazionale Astronomi e della Royal Astronomical Society. Nel 1992 la scienziata è andata fuori ruolo per anzianità e ha continuato l’attività di ricerca senza l’impegno dell’insegnamento. Nel 1993 è stata eletta consigliera comunale a Trieste. Dal 1997 è in pensione, ma dirige ancora il Centro Interuniversitario Regionale per l’Astrofisica e la Cosmologia (CIRAC) di Trieste e si dedica a incontri e conferenze al fine di "diffondere la conoscenza dell’Astronomia e una mentalità scientifica e razionale".

Il Pegaso d’oro della Regione Toscana è stato istituito nel 1993 per premiare personalità ed istituzioni che nel mondo si sono distinte per l’impegno a favore della pace e della cooperazione internazionale. La sezione speciale di Pegaso straordinario è stata istituita nel 1998 ed è destinata a personalità che si siano distinte in settori specifici della società. (Inform)


Vai a: