* INFORM *

INFORM - N. 178 - 10 settembre 2004

Missione in Argentina della Regione Puglia-settore Politiche Migratorie

Incontro a Buenos Aires per creare un filo diretto fra imprenditori e comunità di pugliesi e sardi in Argentina Associazione Pugliese di La Plata: "Fitto ha creduto nell’idea di una integrazione profonda della Puglia all’estero"

LA PLATA - Vagliare opportunità economiche e commerciali e di cooperazione con l’Argentina nonché rafforzare il legame con le comunità di pugliesi. Il duplice scopo ha portato recentemente Lucia Berardino, funzionaria del settore Politiche Migratorie della presidenza della Regione Puglia, in missione nel Paese latino americano. Berardino, ha iniziato la visita intervenendo il 25 agosto, come segnala l’Associazione Pugliese di La Plata, alla conferenza "Ruolo della donna imprenditrice e sua proiezione sociale", presso il Pasaje Dardo Rocha La Plata, promossa dal gruppo Donne Imprenditrici italiane. La dirigente ha visitato dal 26 al 29 agosto, le istituzioni pugliesi ed altre istituzioni, pubbliche e private, di Buenos Aires, Mar del Plata e La Plata.

E ha preso parte il 30 agosto e il 1° settembre a Buenos Aires, presso la FAM-Federazione Argentina di Municipi, ad un incontro al quale hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni e produttori sardi, pugliesi e argentini coinvolti dal Formez con il CINS per il progetto "PONTE Puglia" e con il Sardinia Trade Network per il progetto "ARIA Sardegna". Un incontro volto a creare un filo diretto fra imprenditori e comunità di sardi e pugliesi residenti in Argentina e vagliare opportunità economiche, commerciali, partnership e cooperazione. Obiettivo è stato, infatti, quello di favorire lo sviluppo di nuovi canali commerciali tra le imprese, favorendo gli enti e gli organismi governativi della Sardegna e della Puglia, ed i loro pari argentini, interessati allo sviluppo di affari e di relazioni associative istituzionali, i quali hanno potuto prendere contatti reciproci o con gli enti sardi, pugliesi ed argentini interessati alla partecipazione della comunità virtuale on-line.

Per quanto riguarda specificamente Lucia Berardino, che ha illustrato nel corso dell’incontro a Buenos Aires le attività e risultati dei Pugliesi residenti all'estero attraverso il collegamento con la Regione Puglia, l’Associazione Pugliese di La Plata, sottolinea che la funzionaria, sensibile alle necessità delle comunità in Argentina – in particolare modo Buenos Aires, La Plata e Cordoba - si è adoperata appoggiando l’iniziativa di diversi progetti autorizzati dal Presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto. Iniziative che "oggi sono una realtà per le nostre comunità locali", sottolinea l’Associazione elencandole: invio di Medicine agli italiani, Programma di Interscambi Giovanili Scolastici, sul modello Scuola-Impresa (Ponte Interscolastico Italo-Argentino, Acli Enaip), interscambio con l’Università di La Plata e Bari, per il trasferimento di nuove tecnologie didattiche-produttive; promozione delle iniziative di Giovani Imprenditori per la creazione di Corridoi Produttivi, la lingua italiana, le Donne Imprenditrici e la partecipazione di centri tecnologici del sud Italia- Parco Scientifico Tecnopolis per la formazione e lo sviluppo di nuovi interscambi produttivi tra la Provincia di Buenos Aires e la Regione Puglia denominati E-cooperazione (E-learning).

Il Presidente dell’Associazione Pugliese di La Plata, Nicolas Moretti ricorda che la Regione Puglia è stata ed è vicina ai suoi corregionali in Argentina, Paese che ha attraversato una drammatica crisi dalla quale sta cercando di risollevarsi. Una Regione che, sottolinea Moretti "ha saputo con saggezza scoprire la ricchezza dell’emigrante". "Oggi dobbiamo ringraziarla due volte perché la Puglia, nella provincia di Buenos Aires, agisce sul territorio come modello di sviluppo locale, perché ha coinvolto la scuola, l’impresa, l’Università ed anche il Parco tecnologico scientifico Tecnopolis". Moretti ringrazia dunque Lucia Berardino, il dirigente del settore Politiche Migratorie Angelo Di Summa e soprattutto il Presidente della Regione Raffaele Fitto "che ha creduto nell’idea di una integrazione profonda della Puglia all’estero" Ma lancia anche una "sfida" ai pugliesi nel mondo. Spiegando che ciò che è stato fatto in Argentina "lo possiamo fare anche nelle altre parti del mondo". Come? "Tutti insieme, con un coordinamento globale". "Lo possiamo fare - sottolinea Moretti - perché abbiamo, nascosta all’interno delle nostre origini, la forza del lavoro".(S.P.-Inform)


Vai a: