* INFORM *

INFORM - N. 110 - 28 maggio 2004

"Il voto come segnale di partecipazione ed integrazione"

Alcuni connazionali della Baviera spiegano la scelta di votare alle elezioni europee per le liste locali. Un comunicato della Sezione di Monaco dei Ds

MONACO - Alcuni italiani residenti in Baviera hanno scritto una lettera per spiegare la loro scelta di votare - alle prossime elezioni europee - per le liste ed i candidati tedeschi. Da parte della Sezione DS di Monaco che lha resa nota - viene ribadita l'importanza della partecipazione al voto delle prossime elezioni europee: sia che si decida di votare per i partiti ed i candidati italiani, sia che si decida di votare per i partiti ed i candidati del paese in cui si vive. L'importante è di andare a votare, partecipando così alla costruzione della casa comune europea.

"Noi sottoscritti, cittadini italiani residenti in Baviera, abbiamo deciso di partecipare alle elezioni del Parlamento Europeo del 13 giugno votando in Germania, per i candidati tedeschi.Pur comprendendo bene i nostri concittadini che hanno deciso di votare per i partiti ed i candidati italiani al fine di esprimersi contro la politica del governo italiano in carica, siamo dell'avviso che sarebbe piu' giusto che i cittadini europei qui residenti partecipino alle elezioni votando per i candidati locali, per dare un segnale concreto di partecipazione alla vita politica e sociale del luogo in cui si vive e si lavora.

A nostro modesto parere, questo e' il modo per costruire davvero l'Europa dei cittadini, superando le logiche politiche nazionali.Per questo motivo appoggeremo la SPD ed il candidato di punta della SPD bavarese, Wolfgang Kreissl-Dörfler, dando loro il nostro voto".

La lettera porta la firma di Fiorenza Colonnella (München), consigliere Comunale; Emidio Colonnella (München), vicesegretario della Sezione di Monaco di Baviera dei DS; Claudio Cumani (Garching), presidente del Comites di Monaco di Baviera, segretario della Sezione dei DS; Francesco Cuomo (München), della Sezione dei DS di Monaco di Baviera; Pierangela De Maron Hoffmann (München), insegnante; Dario Dorigo (Garching), ingegnere informatico; Gianni Minelli (Gilching), medico. (Inform)


Vai a: