* INFORM *

INFORM - N. 76 - 14 aprile 2004

Nel 2003 a Mar del Plata (Argentina) 568 alunni hanno frequentato i corsi della "Dante Alighieri"

MAR DEL PLATA - Sono stati ben 568 gli alunni che durante il 2003 hanno frequentato i corsi della "Dante" a Mar del Plata, di cui 21 compresi fra i 10 e i 12 anni, 23 fra i 12 e 14 , e 524 tra giovani e adulti. E’ lo straordinario bilancio di un anno intenso, conclusosi con la consegna dei tanto attesi certificati agli studenti, avvenuta durante una serata che ha visto prima l’interpretazione del Coro Lirico Opera Prima, diretto da Marta Eugenia Astegiano, che ha eseguito "Zerlina e Masetto e Coro", di Mozart, "Va Pensiero" e "Brindisi della Traviata" di Verdi, e poi la classica festa di fine anno, con la particolarità di un ballo in maschera con relative sfilate.

Nel 2003, oltre ai corsi di lingua per alunni e a quelli di formazione ed aggiornamento per docenti, la "Dante" ha partecipato con 47 studenti al concorso "Roma 2003", iniziativa accolta con molto entusiasmo che ha fruttato due borse di studio offerte dalla Sede Centrale della Società ai vincitori, Pablo Fittipaldi e Segio Ragnoli, destinati rispettivamente a Trieste e a Roma. Una terza borsa di studio è stata concessa a Alicia Camiletti, che ha frequentato il corso "La lingua italiana quale veicolo di cultura all’estero". Per gli alunni dagli 11 ai 15 anni è stato organizzato dall’Istituto locale Leonardo Da Vinci il concorso "L’Invincibile", che ha visto i giovanissimi della "Dante" vincere come premio una bicicletta.

Da sottolineare, infine, l’attenzione rivolta dalla "Dante" al teatro, con il consolidamento di un vero e proprio gruppo, "Arlecchino", che ha presentato le opere "La zia di Carlo" e "Questa è la psicoanalisi" presso la sede dell’Associazione Bancaria, con una splendida curiosità: per entrare allo spettacolo era necessario portare un alimento non scadente, da consegnare alla mensa "Maria, madre de los ninos", che offre ospitalità a 121 bambini della periferia di Mar del Plata.

"Un nuovo anno è arrivato alla fine - scrive alla Sede Centrale la Presidente Alicia Maria Camilletti - e voglio ringraziare il corpo docente, il personale amministrativo, i bibliotecari, per la disponibilità dimostrata in ogni momento, anche di grande difficoltà. Come gruppo di lavoro ci sentiamo più che soddisfatti per l’attività svolta e motivati fortemente a continuare questo cammino intrapreso per diffondere la lingua e la cultura del Bel Paese". (Inform)


Vai a: