* INFORM *

INFORM - N. 60 - 23 marzo 2004

Il federalismo al centro degli incontri di una delegazione del Consiglio regionale lombardo con il Parlamento del Baden Württemberg e il Bundesrat

STOCCARDA - Una delegazione delle Commissioni Bilancio e Affari Istituzionali della Regione Lombardia guidata dal Presidente della Commissione Affari Istituzionali Germano Pezzoni, rappresentativa dei consiglieri regionali di maggioranza e minoranza (Giuseppe Benigni dei Ds, Luca Daniel Ferrazz di An, Alessandro Litta Modignani dei Radicali, Giovanni Orsenigo della Margherita e Giampiero Reguzzoni della Lega Nord) è stata ricevuta dai vertici del Parlamento del Baden Wuerttemberg di Stoccarda. Successivamente, a Berlino, ha avuto incontri al Bundesrat, la Camera Alta della Repubblica federale tedesca nella quale sono rappresentati i 16 Laender. Gli incontri rientrano nel programma di scambi informativi e di approfondimento con i Parlamenti esteri sui temi degli assetti regionali nei diversi sistemi nazionali, con particolare attenzione ai meccanismi finanziari legati al federalismo.

La delegazione lombarda, accompagnata dal Console Generale d’Italia a Stoccarda Mario Musella, ha incontrato il Presidente e il Vicepresidente del Parlamento del Baden Wuerttemberg, Peter Straub e Beate Fauser, i parlamentari Moser e Schmid della Spd e Winckler della Cdu. In tutti i colloqui sono stati messi a fuoco gli scambi economici e culturali tra Lombardia e Baden Wuerttemberg, due Regioni che nello scenario europeo rappresentano, con la Catalunya e la Rhone Alpes di Lione i quattro motori d’Europa.

"Gli incontri - ha evidenziato il Presidente Pezzoni - ci hanno dato l’occasione di conoscere il funzionamento del modello parlamentare tedesco. Abbiamo così potuto verificare nello specifico come si reggono i rapporti tra i parlamenti dei Laender e quello federale, la suddivisione dei poteri tra sistema legislativo ed esecutivo e, aspetto importante e decisivo come avviene in tutti i sistemi federali, la capacità di autonomia finanziaria di cui dispongono. Interessante - ha aggiunto ancora Pezzoni - è stato poi capire il rapporto esistente con gli Enti locali e verificare il lavoro della Commissione istituita, dopo la riunificazione delle due Germanie, per mettere a punto un piano di revisione del federalismo tedesco che possa consentire alla Federazione di rispondere in modo puntuale e preciso ai bisogni della società tedesca. Gli incontri ci hanno confermato che il sistema fiscale e finanziario attuato grazie al federalismo ha liberato risorse importanti. Abbiamo toccato con mano i frutti e i risultati di decenni di autonomia e federalismo fiscale. Cercheremo - ha concluso Pezzoni - di percorrere la stessa strada, sfruttando tutte le possibilità che ci verranno date, affinché anche la Lombardia possa seguirne l’esempio". (Inform)


Vai a: