* INFORM *

INFORM - N. 58 - 19 marzo 2004

Elezioni Comites… Elezioni Comites…

Mancini (CGIE USA): "A Chicago invitano a votare anche i morti, se ricevono la scheda"

DETROIT - Votate! E' la parola che più usata in questi giorni nelle comunità italiane all'estero.

Votate per chi volete ma votate! Dicono i più democratici ma è "votate per la lista n. X" è l'invito che gli elettori si sentono ripetere continuamente. Ed è giusto. Ognuno cerca di raccogliere il maggior numero di voti per essere eletto al Comites e per sottrarre voti all'avversario. E' il processo democratico nel rispetto delle regole.

Ci auguriamo che l'invito sia raccolto da tutti gli elettori ma se pensiamo a quel 12/13 per cento di elettori che raccolsero l'invito nel 1997, ci accontenteremo se la metà lo faranno.

Le liste, ed i singoli candidati, si rivolgono agli elettori con tutti i mezzi, volantini, giornali, radio e le riunioni delle loro associazioni. Non mancano le visite a casa e qualcuno con le risorse economiche ha anche fatto un sito in Internet come la lista n. 2 nella circoscrizione di Chicago ( http: //www.comiteschicago.org) dove, tra le altre cose, i candidati esprimono "Le nostre idee". Lucio Barbarotta lancia questo invito: "Premesso che ci sono anche molti morti che hanno ricevuto la scheda elettorale, i loro parenti sono pregati naturalmente di farli risuscitare affinché possano adempiere ai loro doveri di ex-cittadini, (perché sempre italiani sono! Non vi pare?). "

Dice il Signor Barbarotta: "Ho dedicato tutta la mia vita alla divulgazione della cultura e all'insegnamento della lingua italiana"

Mi auguro che non gli sia stato permesso di insegnare etica. (Domenico Mancini)

_________

Saremmo propensi a concedergli il beneficio del dubbio: chissà, forse voleva scherzare… (ndr-Inform)


Vai a: