* INFORM *

INFORM - N. 50 - 9 marzo 2004

Festa della donna - Il saluto dell’Unione Italiani nel Mondo

ROMA - In occasione della festa della donna la UIM saluta tutte le sue iscritte e tutte le donne italiane residenti all’estero. La festa della donna è particolarmente sentita dalla UIM: proprio nella stessa data ricorre il nono anniversario dell’Unione Italiani nel Mondo. Inoltre siamo quanto mai consapevoli di come voi siate un punto di riferimento fondamentale per le vostre famiglie e per la collettività italiana all’estero.

Dalla sua fondazione, l’8 marzo 1995, la UIM invia ogni anno un messaggio augurale alle italiane nel mondo, scritto da una donna UIM residente essa stessa all’estero e impegnata a favore delle donne residenti fuori i confini dell’Italia. Quest’anno chi scrive questo messaggio è una donna UIM, emigrata per quattordici anni in Germania, appena rientrata in Italia, e da qui ancora attiva e impegnata in prima persona nella UIM per la tutela e la difesa degli interessi delle italiane e degli italiani all´estero.

In occasione dell´8 marzo noi della UIM vorremmo inviarvi un augurio per sottolineare il valore del vostro impegno e per ribadire il significato di questa festa, nata e voluta per la tutela dei diritti delle donne, per le pari opportunità, per l’uguaglianza di diritti tra uomo e donna.

Con l’8 marzo le donne esprimono ciò di cui hanno ancora bisogno. Sbaglia chi ritiene che l’uguaglianza tra i sessi sia ormai raggiunta. Noi donne guadagniamo molto meno dei nostri colleghi maschi. Abbiamo posti di lavoro peggiori. Siamo estremamente sottorappresentate nei posti di responsabilità. A differenza degli uomini per noi continua ad essere praticamente impossibile conciliare carriera e famiglia. E in età avanzata siamo spesso interessate da situazioni di vera e propria povertà.

Oggi più che mai è importante rinnovare e ribadire i valori legati alla commemorazione dell´8 marzo. Oggi più che mai è importante fare sentire la nostra voce di donne. La migliore politica femminile è quella che viene dalle donne, per le donne.

Attualmente sono in corso le elezioni per il rinnovo dei Comites, organi di rappresentanza degli italiani all’estero. Si tratta di un appuntamento importante a cui le donne possono dare un contributo fondamentale. Votiamo, votiamo candidate e candidati seri, capaci, che s’impegnino per la tutela dei diritti delle donne, delle lavoratrici, delle pensionate, delle disoccupate.

È importante il nostro impegno costante affinché il tema dell’uguaglianza uomo/donna diventi un grande progetto di riforma della società. Noi donne vogliamo uguali diritti in ogni contesto: nel lavoro, nell’economia, nella società, nei rapporti umani. E’ necessario che ci impegniamo in prima persona quotidianamente perché tali diritti ci vengano riconosciuti in tutti i campi. (Laura Garavini-UIM/Inform)


Vai a: