* INFORM *

INFORM - N. 42 - 26 febbraio 2004

La lingua italiana in Moldovia

I concorsi della "Dante Alighieri" di Chisinau accostano i giovani studenti moldovi alla cultura italiana

ROMA - Iniziano ad arrivare alla Sede Centrale della Società Dante Alighieri i primi bilanci relativi alle attività culturali svolte in tutto il mondo dai Comitati per diffondere la lingua e la cultura italiane. Ricchissimo quello comunicato dalla "Dante" di Chisinau, capitale della Moldova e unica sede presente nel Paese dell’Europa orientale, che nel 2003 ha promosso numerose manifestazioni "tricolori" rivolte soprattutto ai giovani studenti delle scuole medie, elementari e superiori. Tra le iniziative più originali spiccano diversi concorsi indetti per accostare gli alunni al nostro Paese sui temi più svariati: "Invento la mia fiaba in italiano", organizzato dalla prof.ssa Bradu tra i ragazzi delle scuole medie con la conseguente esposizione dei graziosi lavori e la relativa pubblicazione sul giornalino dell’Istituto; "Scopriamo il Bel Paese con gli occhi dei ragazzi", promosso all’interno del festival delle culture; "Sei in grado di diventare lo studente presso il Consorzio ICON", sulla competenza linguistica dell’italiano.

La "Dante" in Moldavia, inoltre, ha organizzato un ciclo di conferenze sulla civiltà italiana tenuto dal prof. Scognamiglio, vari concerti di musica classica, la proiezione delle più importanti pellicole della cinematografia italiana contemporanea nell’ambito del Festival del cinema italiano presso il Centro di Cultura Odeon, e la tradizionale "Giornata della Dante", con un convegno di studi arricchito da relazioni di illustri docenti universitari su temi d’attualità, di storia e di letteratura.

Sempre per i più piccoli è stata allestita la mostra "L’Italia nella fantasia degli adolescenti moldavi", un’esposizione di disegni e fiabe inventate dagli allievi in lingua italiana, che hanno presentato anche lo spettacolo "Vogliamo un mondo colorato di gioia".

Il Comitato, infine, ha incontrato nello scorso mese di dicembre la delegazione italiana in occasione della visita ufficiale in Moldova del Ministro degli Affari Regionali della Repubblica Italiana. (Inform)


Vai a: