INFORM - N. 231 - 13 dicembre 2011


PARTITI

Eugenio Marino (Pd): “Ottimo punto di partenza e conferma di ritrovata volontà di dialogo la decisione del ministro Terzi di congelare la chiusura dei Consolati”

 

 ROMA - “La decisione del ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata mi pare un ottimo punto di partenza e la conferma di una ritrovata volontà di dialogo istituzionale e politico, anche con le comunità italiane nel mondo”. Così Eugenio Marino, responsabile nazionale del Pd all’estero, in merito “alla decisione del ministro Terzi di congelare le chiusure dei Consolati disposte a suo tempo dal ministro Frattini e dal sottosegretario Mantica”.

“Questa decisione – continua Marino – va nella direzione auspicata dal Pd e deve essere solo un punto di partenza, non certo di arrivo, sulla via di un riordino della rete consolare e del miglioramento dei servizi verso gli italiani nel mondo”.

“Ora auspichiamo – conclude il dirigente del Pd – che il Ministro continui con questo metodo del dialogo attraverso una collaborazione politica e istituzionale con i parlamentari eletti all’estero, le Commissioni Affari Esteri, i comitati degli italiani nel mondo e il CGIE, di cui egli stesso è Presidente, affinché le soluzioni per le nostre comunità siano efficaci e largamente condivise anche tra le nostre comunità”. (Inform)

 


Vai a: