INFORM - N. 227 - 6 dicembre 2011

 


CRISI ECONOMICA

Di Biagio (Fli) sulla manovra del Governo Monti

“Bene sacrificio ma che sia per tutti”

 

ROMA – “Sacrificio sì, ma per tutti senza fare sconti a caste, supermanager, enti e amministrazioni lascive”. Lo dichiara in una nota Aldo Di Biagio, deputato Fli eletto nella ripartizione Europa. “I conti del Paese devono essere messi a posto – spiega Di Biagio – senza se e senza ma, sapevamo che la cinghia doveva essere stretta a costo di rimanerci in apnea ma dovrebbero essere le istituzioni per prime a dare l’esempio di sobrietà e di sacrificio anche per dare senso a quello a cui andranno incontro gli italiani”.

“Purtroppo gli aumenti di iva, irpef e la riforma delle pensioni colpiranno inevitabilmente i soliti noti – continua Di Biagio – per cui dovrebbero essere controbilanciate da misure tanto attese come abolizione delle province e tagli agli ancora esorbitanti costi della politica”.“Si può ancora intervenire ma diamo tempo a Monti – conclude il deputato del Fli – da parte nostra ci sarà sostegno al Governo, certi che andrà in questa direzione, in caso contrario non rimarremo a guardare”. (Inform)

 


Vai a: