INFORM - N. 223 - 30 novembre 2011


PARTITI

Domani le proposte del Pd nella conferenza stampa a Roma di Fabrizio Morri, Fabio Porta, Claudio Micheloni ed Eugenio Marino

Marino: Importante ridefinire la missione di Rai Internazionale

 

ROMA – “Lo stato dei media italiani all’estero, attualmente in una situazione di totale stallo, e l'agonia di Rai International, sono la conseguenza della politica non lungimirante del precedente governo”. Lo sostiene Eugenio Marino, responsabile nazionale per il Pd all’estero che domani 1° dicembre parteciperà a una conferenza stampa indetta dal partito, insieme al sen. Fabrizio Morri (Commissione di vigilanza Rai), al deputato eletto in America Latina Fabio Porta e al senatore eletto in Europa Claudio Micheloni.

L’incontro sarà concentrato “sul riordino del settore internazionale della Rai, sulla paventata chiusura di Rai International e sul suo possibile futuro , con le proposte del Pd che tengono conto dell’attuale difficile congiuntura economica”  e si terrà a Roma, nella sede nazionale del Pd (via S. Andrea delle Fratte16) alle ore 12.  

Eugenio Marino sottolinea che “alla luce dei tagli previsti ai fondi dedicati al settore dell’editoria italiana all’estero è fondamentale impostare ed avanzare quelle riforme strutturali indispensabili che permetteranno di utilizzare in modo ottimale le risorse a disposizione” . “In tal senso – spiega -  vanno ripensati e ridefiniti il ruolo e la mission di Rai International, in un'ottica di revisione del suo sistema di distribuzione nel mondo e di collegamento con la proiezione all'estero delle regioni italiane nell'ambito della Conferenza Stato-Regioni”. “Non si può pensare di eliminare un strumento fondamentale per il sistema Paese come Rai International, soprattutto considerando il contesto internazionale e la necessità per l’Italia di riconquistare credibilità e rafforzare la sua immagine all’estero”, conclude il responsabile Pd all’estero.(Inform)


Vai a: