INFORM - N. 190 - 13 ottobre 2011


I 150 ANNI DI ITALIA-SVIZZERA

Nell’ambito del progetto didattico multimediale promosso da Ambasciata di Svizzera in Italia e Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al via la seconda edizione del video-concorso per studenti

 

ROMA - In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, prende il via la seconda edizione del video-concorso per i ragazzi delle scuole superiori promossa dall’Ambasciata di Svizzera in Italia e dalla Direzione Generale per gli Affari Internazionali del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca italiano (Miur) nell’ambito del progetto didattico multimediale “Italia-Svizzera: la storia dal 1861 al 2011”.

L’iniziativa, che gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e della Presidente della Confederazione svizzera ha l’obiettivo di offrire agli studenti delle scuole superiori italiane e ai loro docenti uno strumento didattico che ripercorra e approfondisca il legame tra i due Paesi, raccontato da più angolature, dalla storia all’economia, dalla politica alle vie di trasporto, dalla migrazione alla lingua.

L’edizione passata ha riscontrato un notevole successo e un alto grado d’interesse da parte di studenti e docenti, registrando 27 istituti partecipanti provenienti da 11 Regioni.

Il concorso prevede la partecipazione di alunni delle classi 3a, 4a e 5a di tutte le scuole superiori italiane e consiste nella realizzazione di un filmato su aree tematiche specifiche di interazione tra i due Stati illustrate sul sito www.italiasvizzera150.it . Gli studenti che avranno realizzato i filmati più originali, guidati dai loro docenti, vinceranno un viaggio in Svizzera. La registrazione da parte degli insegnanti e il relativo inserimento del filmato sulla piattaforma potrà essere effettuata dal 17 ottobre 2011 fino al 16 dicembre 2011.

Le 10 aree tematiche dedicate ai principali aspetti della storia italo-svizzera dal 1861 ai nostri giorni che possono essere integrate nel percorso didattico delle scuole superiori:  L’italiano in Svizzera; Gli scrittori della Svizzera italiana; Il federalismo; Scambi in tempi difficili ; Migrazioni; Le relazioni economiche; Le vie di trasporto; La frontiera comune; Le Alpi; L’Italia vista dalla Svizzera.

Sul sito italiasvizzera150.it sono stati pubblicati i 72 filmati che hanno partecipato e i vincitori della prima edizione 2010-2011. E’ inoltre on line il video del diario di viaggio dei 36 studenti vincitori. All’interno del sito è stata anche creata un’area dedicata ai docenti, dove vengono presentate le varie possibilità di utilizzo delle schede didattiche.

Le tematiche sono state individuate e seguite da un gruppo di lavoro italo-svizzero guidato da parte elvetica dal dr. Sacha Zala, direttore Documenti diplomatici svizzeri/Università di Berna, e da parte italiana dal Prof. Matteo Luigi Napolitano, Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma. Le schede didattiche sono state elaborate ad hoc da dieci autori svizzeri, sotto la supervisione del Comitato scientifico svizzero (prof. Carlo Moos, Università di Zurigo; prof.ssa Nelly Valsangiacomo, Università di Losanna; coordinatore dr. Sacha Zala). Ad ogni autore è stato assegnato un referente didattico italiano, del Liceo Ginnasio Statale Pilo Albertelli, designato dal Miur.

Una sezione del sito è inoltre dedicata alle testimonianze di personalità italiane e svizzere del mondo dell’imprenditoria, della cultura, dello spettacolo, dello sport come, Sergio Marchionne, Cecilia Bartoli, Michelle Hunziker, Paolo Meneguzzi e Lara Gut e molti altri sulla propria esperienza con l’altro Paese.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Presenza Svizzera (Dipartimento federale affari esteri), il Canton Ticino, il Cantone dei Grigioni e la Pro Grigioni Italiano, ed è sostenuto da: Accademia della Crusca; Biblioteca Nazionale Centrale, Roma; Comune di Roma - Biblioteche di Roma; Camera di Commercio italiana in Svizzera; Camera di Commercio Svizzera in Italia; Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani;            Scuola Svizzera di Roma; Società Dante Alighieri ; Svizzera Turismo. Ulteriori informazioni riguardanti le modalità d’iscrizione al concorso sono consultabili su www.italiasvizzera150.it (Inform)

 


Vai a: