INFORM - N. 185 - 6 ottobre 2011


QUIRINALE

Il presidente Napolitano in visita a Biella, Aosta e Cuneo

 

BIELLA - Si è aperto con un minuto di silenzio per le vittime del crollo della palazzina di Barletta l'incontro del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Teatro Sociale di Biella, con i sindaci della provincia e i rappresentanti delle forze economiche e sociali del biellese.

Al termine il Capo dello Stato si trasferisce ad Aosta dove, nel pomeriggio, dopo aver deposto una corona d'alloro al Monumento dedicato al Soldato Valdostano, incontra nell'Aula dell'Assemblea regionale gli assessori, i consiglieri regionali e i parlamentari valdostani. Quindi, nel salone del Palazzo regionale, alla presenza delle autorità locali e dei sindaci dei comuni valdostani, sono previsti gli interventi del Sindaco di Aosta, del Presidente del Consiglio regionale e del Presidente della Regione autonoma. Il prof. Sergio Soave, ordinario di Storia contemporanea dell'Università di Torino, interviene sul tema "L'autonomia: fattore portante di identità e unità".

Nella mattinata di venerdì 7 ottobre, sempre nel salone del Palazzo regionale, il Capo dello Stato partecipa all'apertura della terza edizione della "Scuola per la Democrazia" promossa dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta e dall'Associazione Italiadecide, in collaborazione con Anci Giovane. Nell'occasione il Presidente risponde alle domande di giovani amministratori provenienti da tutta Italia che partecipano alla terza edizione del corso di Alta formazione politica dedicato alla messa in rete dei cittadini e dei governi territoriali per migliorare la qualità della democrazia locale.

Al termine, il Capo dello Stato visita la Mostra "La Vallée d'Aoste sur la scene" - Cartografie e arte del Governo (1683-1869)", allestita al Museo Archeologico regionale.

Nel pomeriggio il Presidente è atteso a Cuneo dove incontra, a Palazzo Comunale, i componenti della Giunta e partecipa, al Teatro Toselli, alla manifestazione "Cuneo e l'Unità d'Italia" con gli interventi del prof. Alberto Valmaggia, Presidente del Comitato 150° Unità Italia, di don Aldo Benevelli, fondatore dell'Associazione di solidarietà e di cooperazione internazionale e del prof. Gustavo Zagrebelsky, Presidente emerito della Corte Costituzionale.

Nella mattina di sabato 8 ottobre, dopo avere incontrato al Palazzo della Provincia i componenti della Giunta e i Capigruppo, il Capo dello Stato si reca a Dogliani per un omaggio a Luigi Einaudi nel cinquantesimo anniversario della morte, prima con la deposizione di un cuscino di fiori alla tomba del Presidente Einaudi e poi con la partecipazione alla cerimonia commemorativa nell'Aula del Consiglio comunale. (Inform)

 


Vai a: