INFORM - N. 175 - 22 settembre 2011


CAMERA DEI DEPUTATI

Audizione del direttore Daniele Renzoni presso il Comitato permanente sugli Italiani all’estero

Marco Fedi (Pd): Rai Internazionale, obiettivi di vero rilancio dell’informazione televisiva nel mondo ancora lontani

“Ipotesi di ulteriori tagli a stanziamenti sempre più vicina”

 

ROMA – “Rai Internazionale, mentre gli obiettivi di un vero rilancio dell’informazione televisiva nel mondo sono ancora lontani, l’ipotesi di ulteriori tagli agli stanziamenti è sempre più vicina”. Così Marco Fedi, deputato Pd eletto nella circoscrizione Africa, Asia, Oceania e Antartide, dopo l’audizione del direttore del canale per i connazionali nel mondo Daniele Renzoni, ascoltato dal Comitato permanente sugli italiani all’estero della Camera.

“In sede di audizione con il direttore Renzoni ho subito espresso – riferisce l’on.Fedi - l’impegno dei parlamentari del Pd eletti all’estero affinché non vi siano altri tagli agli stanziamenti previsti dalla Convenzione tra la Presidenza del Consiglio dei ministri e la Rai. Naturalmente ho rilevato come analogo impegno andrebbe garantito dai parlamentari di maggioranza poiché i segnali, invece, sono opposti. Il Governo pare intenzionato a portare ulteriori forti tagli all’informazione di servizio di Rai Internazionale. Al direttore Renzoni abbiamo posto – sottolinea il deputato Pd - la necessità di un miglioramento delle finestre informative in Italia, oltre ad un rafforzamento del dialogo tra le comunità. Altri sforzi andrebbero fatti per superare il problema delle fasce orarie di programmazione, pur apprezzando il lavoro fin qui svolto. Occorre poi rilanciare – rimarca Fedi - il progetto complessivo di Rai Internazionale nel mondo, puntando sulle nuove tecnologie, tra cui lo streaming, pensando a canali tematici e prevedendone la fruizione anche in Europa. Un progetto che richiede una visione dell’informazione italiana nel mondo, una concezione del rapporto con le comunità italiane nel mondo ed un impegno in questo settore che oggi, Governo e maggioranza, non sono in grado di garantire” conclude Marco Fedi. (Inform)

 

 


Vai a: