INFORM - N. 146 - 29 luglio 2011


MUSICA

Dal 1° al 20 agosto in Abruzzo

Dodicesimo Festival Internazionale di Musica "Pietre che cantano"

 

L’AQUILA - Anche quest'anno torna nei borghi storici dell'Aquilano e della Valle dell'Aterno in Abruzzo, pur con le comprensibili e perduranti difficoltà, il Festival internazionale di Musica "Pietre che cantano", ideato e diretto da Luisa Prayer, giunto alla sua dodicesima edizione e che viene presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa all'Aquila. Vi inviamo in allegato la cartella stampa, comprensiva di comunicato stampa (anche qui di seguito) e programma del Festival, che si svolgerà dal 1° al 20 agosto all'Aquila, Ocre, Bominaco e in due nuove località montane, Fontecchio e Tione degli Abruzzi.

Concerti, allestimenti tecnologici,  un'opera lirica, una passione medievale, workshop e incontri ad alta quota caratterizzano il programma del Festival, che si conclude con una serata, tra musica e astronomia, alle affascinanti Pagliare di Tione degli Abruzzi dedicata alle stelle dei cieli abruzzesi e il giorno successivo con una festa nel Borgo storico di Fontecchio. Coinvolti come sempre il territorio e le istituzioni artistiche abruzzesi, tra le quali l'Orchestra Sinfonica Abruzzese e alcuni artisti internazionali, tra cui la splendida violinista inglese Nicola Benedetti, già una vera star, il Quartetto di Cremona, Leonard Elschenbroich e Alexei Grynyuk, Michele Campanella, Maurizio Baglini e Marcello Nardis e molti giovani studenti di musica e di canto dell'Abruzzo. Inoltre, si potranno vedere e ascoltare i misteriosi e suggestivi Olofoni di Michelangelo Lupone, in concerto lungo la cinta muraria del Monastero di S. Spirito a Ocre.  (Inform)

 


Vai a: