INFORM - N. 143 - 26 luglio 2011


INTERNAZIONALIZZAZIONE

Missione del presidente della Regione Lazio nella capitale francese

Renata Polverini a Parigi per valorizzare cinema italiano e produzioni made in Lazio

 

ROMA - Una vetrina del cinema italiano nel cuore di Parigi, con particolare attenzione alle produzioni made in Lazio.

Questo uno dei progetti al centro della visita nella capitale francese del presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Accompagnata dall'assessore alla Cultura, Sport e Spettacolo, Fabiana Santini, Polverini ha incontrato Fabio Conversi, produttore italiano della BaBe Film, per un confronto su iniziative di collaborazione per promuovere il cinema italiano e del Lazio sul mercato francese. L'internazionalizzazione, infatti, è uno degli strumenti previsti dalla proposta di legge sul cinema che il Lazio si accinge a varare.

Polverini ha visitato la sala cinematografica “Elysées Biarritz”, a pochi passi dagli Champs Elysées, che presenta tutte le caratteristiche per la realizzazione di  un “centro” di promozione culturale. Una sala dove proiettare di film italiani, a partire da quelli che saranno sostenuti con la nuova legge sul cinema, così come momenti di incontro con gli attori del nostro Paese e mostre fotografiche. “Questa prima visita serve a valorizzare il cinema italiano in un'ottica di rilancio sui mercati internazionali e in particolare su quello francese, che è  il più grande mercato europeo - ha detto Polverini - Siamo alla vigilia del passaggio in aula della legge sull'Audiovisivo, che sosterrà il settore, e abbiamo visitato una sala che si presta bene non solo per il cinema, ma anche per la diffusione della cultura italiana. Oggi poniamo le basi per diffondere il cinema della nostra regione nel mondo”.

La visita è proseguita sul set di “Sniper” (Il Cecchino), il nuovo film di Michele Placido  prodotto proprio da Conversi. Polverini ha visionato alcuni spezzoni della pellicola, interamente girata a Parigi, e assistito ad alcuni ciak. “Qui abbiamo un esempio concreto di cosa può produrre la sinergia tra Italia e Francia”, ha commentato Polverini. L'assessore Santini ha sottolineato che “la novità più rilevante della legge sull'Audiovisivo è il fondo unico che semplifica e razionalizza gli interventi che prima erano segmentati, ma ci saranno anche incentivi e premialità oggettivi per quei produttori che decideranno di girare nel Lazio, usando i teatri di posa del nostro territorio”. ( Inform )

 


Vai a: