INFORM - N. 138 - 19 luglio 2011


MISSIONARI ITALIANI NEL MONDO

Vescovo a Rumbek, aveva partecipato pochi giorni fa alla cerimonia per l’indipendenza del Sud Sudana

Morto mons. Cesare Mazzolari: da 30 anni in Sudan, ha lottato per la sua gente

 

RUMBEK(Sud Sudan)  – Salvava i bambini soldato e comprava gli schiavi per dare a loro la libertà. Ha lottato coraggiosamente per la gente del Sudan per 30 anni. Mons. Cesare Mazzolari, comboniano, vescovo a Rumbek (Sud Sudan),  è stato stroncato da un infarto sabato, mentre celebrava la messa. Il 9 luglio mons. Mazzolari aveva partecipato alla cerimonia per l’indipendenza dello stato del Sud Sudan, il 54° dell’Africa .

Era nato a Brescia il 9 febbraio nel 1937. Entrato nella famiglia dei Comboniani era stato ordinato sacerdote nel 1962. A Cincinnati, negli Stati Uniti, aveva operato fra i neri e i messicani che lavoravano nelle miniere. Arrivato in Sudan nel 1981 era stato impegnato prima nella diocesi di Tombura-Yambio e poi nell’arcidiocesi di Juba (area centro-meridionale). Nel 1990 mons. Mazzolari era stato nominato amministratore apostolico della diocesi di Rumbek .Sempre nel 1990 aveva liberato 150 giovanissimi schiavi. Nel 1994 era stato sequestrato e e tenuto in ostaggio per 24 ore dai guerriglieri dello Spla (Esercito Sudanese di Liberazione Popolare), gruppo armato indipendentista in lotta contro il governo di Khartoum. Il 6 gennaio 1999 era stato ordinato vescovo da papa Giovanni Paolo II.

“La presenza di mons. Mazzolari in mezzo a un popolo umiliato e schiacciato nella sua dignità è stata segno di straordinaria speranza di pace – scrive l’agenzia Sir - I suoi viaggi in Italia ebbero grande risonanza negli ambiti della solidarietà laica e religiosa. Per oltre 20 anni visse coraggiosamente in mezzo alla sua gente affrontando senza timore difficili situazioni di guerra e povertà. A tutti chiedeva l'impegno a "non dimenticare perché la gente del Sud Sudan ha bisogno di una pace giusta nel rispetto dei diritti umani". Una pace che è arrivata dopo anni la settima scorsa”.

Una messa in suo suffragio sarà  celebrata questa sera alle 19.30 nella Casa dei Comboniani a Brescia. I funerali si svolgeranno a Rumbek il 21 luglio. Mons. Mazzolari voleva essere sepolto nella cattedrale. E così sarà. (Inform)


Vai a: