INFORM - N. 135 - 14 luglio 2011


SINDACATI

Spi Cgil: “Una manovra sbagliata. Il 15 luglio presidio davanti al Parlamento dei pensionati per un paese più equo e solidale”

 

 ROMA – Domani 15 luglio arriveranno a Roma delegazioni di pensionati Cgil da tutta Italia “per difendere i diritti alla salute, alla dignità, per richiedere un welfare solidale”. Ci sarà un presidio Spi Cgil davanti al Parlamento per chiedere “un Paese più equo e solidale”. I pensionati della Cgil saranno in piazza per protestare contro una manovra che reputano “sbagliata”, una manovra  che “continua a penalizzare le persone più deboli”. “Anziani, donne, giovani, malati e non autosufficienti i più colpiti da questi provvedimenti” denuncia Spi Cgil rilevando che il nostro è “un Paese sempre più ingiusto, che vede i pensionati italiani al primo posto per la percentuale di tasse pagate e con meno tutele sociali, dove l’evasione fiscale ha raggiunto la cifra record di 120 miliardi”.

Il segretario generale Carla Cantone sottolinea che l’iniziativa dello Spi Cgil “è talmente consapevole che non si fermerà alla protesta di domani per un senso di responsabilità verso i bisogni del Paese e delle persone  più  e più fragili che questo Governo continua a colpire. Non è possibile che vengano chiesti sacrifici sempre alle pensioni medie e a quelle basse, mai ai redditi alti”,dice Cantone. (Inform)

 


Vai a: