INFORM - N. 126 - 1 luglio 2011

 


CAMERA DEI DEPUTATI

Assegno di solidarietà a famiglie monoparentali: sottoscritta da 55 deputati di diverse forze politiche e della circoscrizione Estero la proposta di legge di Bucchino (Pd)

 

ROMA - “Il nostro impegno parlamentare non si limita alle questioni che attengono ai diritti delle collettività emigrate ma si estende anche a problematiche che riteniamo prioritarie per tutti gli italiani”. E’ quanto aveva affermato il deputato Pd, Gino Bucchino, nel mese di aprile in occasione della presentazione di “un’importante proposta di legge volta ad istituire un assegno di solidarietà in favore delle famiglie monoparentali in condizioni di disagio economico”.

Il parlamentare eletto nella circoscrizione Estero-ripartizione America Settentrionale e Centrale nella relazione introduttiva alla proposta spiega che le famiglie con un solo genitore rappresentano una realtà sempre più diffusa e che la famiglia monoparentale, per sua natura, è contrassegnata da elementi di vulnerabilità e debolezza. “Si rende necessario – continua Bucchino -  approntare misure di sostegno e interventi specifici volti a scongiurare situazioni di grave povertà e di disagio sociale, sempre più in aumento in Italia”.

Ferma restando la necessità di predisporre una legislazione nazionale organica che disciplini complessivamente il sistema di tutela e di assistenza a favore dei soggetti più deboli, la proposta di legge Bucchino intende “introdurre una norma semplice ed essenziale che mira a integrare e migliorare l’attuale sistema di tutela normativa delle famiglie monoparentali predisposto in massima parte dagli Enti locali”. La proposta di legge di istituisce un assegno di solidarietà mensile allo scopo di far fronte alle esigenze di base e impellenti delle famiglie monoparentali in stato di bisogno. L’assegno è quantificato in 300 euro mensili, con l’aggiunta di ulteriori 100 euro mensili per ogni figlio successivo al primo, ed è subordinato a specifici limiti reddituali e anagrafici.

La proposta di legge ha raccolto, dal giorno della sua presentazione, il consenso di numerosi deputati di diverso schieramento, sottolinea lo stesso Bucchino.

 Ad oggi, la proposta di legge è stata sottoscritta da 55 deputati, tra essi alcuni eletti nella  circoscrizione Estero: Antonio Di Pietro; Anna Margherita Miotto; Walter Veltroni; Cesare Damiano; Ileana Argentin; Francesco Boccia; Antonio Boccuzzi; Luisa Bossa; Angelo Capodicasa; Olga D'antona; Paola De Micheli; Rosa De Pasquale; Stefano Esposito; Gianni Farina (circoscrizione Estero); Marco Fedi (circoscrizione Estero); Laura Froner; Laura Garavini (circoscrizione Estero); Manuela Ghizzoni; Marialuisa Gnecchi; Gero Grassi; Maria Grazia Laganà Fortugno; Francesco Laratta; Maria Anna Madia; Giovanna Melandri; Federica Mogherini Rebesani; Luciana Pedoto; Mario Pepe; Massimo Pompili; Fabio Porta (circoscrizione Estero); Elisabetta Rampi; Andrea Rigoni; Antonio Rugghia; Daniela Sbrollini; Amalia Schirru; Giuseppina Servodio; Jean Leonard Touadi; Sandra Zampa; Massimo Donadi; Gabriele Cimadoro; Fabio Evangelisti; Silvana Mura; Paola Binetti; Renzo Lusetti; Pietro Marcazzan; Aldo Di Biagio (circoscrizione Estero); Angela Napoli; Donato Renato Mosella; Giuseppe Angeli (circoscrizione Estero); Ugo Lisi; Marco Pugliese; Giuseppe Scalera; Salvatore Torrisi; Marco Zacchera; Domenico Scilipoti; Pippo Gianni. (Inform)

 


Vai a: