INFORM - N. 245 - 31 dicembre 2010


ITALIANI ALL’ESTERO

Il Cram sulla manovra di bilancio 2011 approvata dalla Regione Abruzzo

Soddisfazione per i 120 mila euro assegnati alla Consulta. Il vice presidente Santellocco auspica “un ritocco positivo” anche in sede di assestamento di bilancio

 

L’AQUILA – La Consulta Regionale degli Abruzzesi nel Mondo commenta positivamente la manovra di bilancio per il 2011 approvata dalla Regione Abruzzo. “Se è vero che con la Legge finanziaria regionale sono stati approvati nuovi strumenti di intervento, è altrettanto vero che la stessa riconosce valenza e meriti dei propri corregionali all’estero – si legge nella nota diffusa in proposito, - per i quali, dopo un esercizio 2009 e 2010 in cui venivano totalmente dimenticati, finalmente si registra una decisa inversione di tendenza. La Consulta Regionale Abruzzesi nel Mondo torna ad avere un suo budget, anche se modesto”.

Un giudizio favorevole attenuato però dal mancato accoglimento della richiesta formulata dal vice presidente della Consulta, Franco Santellocco, di destinare almeno un euro per ciascun corregionale all’estero: “la realtà non dà piena soddisfazione in termini di risorse assegnate, ma salva la valenza dell’organismo – prosegue la nota, – in attesa dell’assestamento di bilancio”.

L’assegnazione di 120 mila euro al Cram costituisce, per Santellocco, “il riconoscimento di un anno di impegno da parte di tutti i componenti l’organismo consultivo degli abruzzesi nel mondo”. Impegno emerso in particolare nella riunione del Cram svoltasi nei mesi scorsi a Buenos Aires e definita da Santellocco “pietra miliare per una collegiale operosità”. Egli ringrazia in particolare i consiglieri regionali Antonio Prospero, Franco Caramanico, Riccardo Chiavaroli “per la loro concreta azione di sostegno nella lunga maratona di approvazione del Bilancio 2011” e Mauro Febbo, presidente della Consulta, auspicando “un deciso ritocco in positivo della somma ad essa destinata in sede di assestamento di bilancio”. (Inform)

 


Vai a: