INFORM - N. 236 - 20 dicembre 2010


ASSOCIAZIONI

Il direttivo della “Bellunesi nel Mondo” si è riunito il 16 dicembre

 

BELLUNO - Si è tenuta giovedì 16 dicembre l’ultima riunione dell’anno del Consiglio Direttivo dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. E’ iniziata con una  relazione della vice presidente Patrizia Burigo  sulla Consulta dei Veneti nel Mondo di fine novembre a Rovigo, evidenziandone in particolare il lavoro dei consultori che hanno presentato all’assessore Daniele Stival in specifici documenti varie significative  proposte. Sull’esito della Consulta e sulle conseguenti prospettive che si aprono per il nostro associazionismo si è tenuto  un vivace di battito che ha posto in evidenza, su alcuni aspetti, riserve e preoccupazioni .

Dopo un’illustrazione, da parte del presidente Gioachino Bratti, del recente incontro tra ABM e il Comitato “Belluno Autonoma – Dolomiti Regione” per un referendum per l’aggregazione di Belluno alle province di Trento e Bolzano, che il direttivo  ha visto come  ulteriore  dirompente segno  all’ormai generale insofferenza per  la situazione di abbandono della montagna bellunese, e sul quale ha raccomandato di dare informazione agli associati, si sono raccolte le adesioni per la  costituzione  di “Belluno senza frontiere”,  un’APS che si affiancherà all’ABM  per attività di carattere culturale.

La riunione è proseguita con una relazione dei consiglieri Rino Budel ed Emilio Dalle Mule sulle visite già effettuate e da effettuarsi alle Famiglie Bellunesi del Paranà e di Santa Catarina, in Brasile.

Il direttivo si è concluso con un momento di riflessione e di preghiera guidato da don Umberto Antoniol, delegato diocesano alle migrazioni, sul significato del Natale come festa di gioia nella dedizione agli altri, soprattutto agli emarginati e ai sofferenti. (Inform)


Vai a: