INFORM - N. 231 - 13 dicembre 2010


SCAMBI CULTURALI

Lo straordinario 2010 per l’agenzia culturale cinese e per la sua manager Chi Xiao Hong

 

PESCARA - E’ stato un successo annunciato per Chi Xiao Hong e per la sua Agenzia cinese “un Ponte per la Cina nel rosso dell’Arcobaleno”. La premiazione dei 40 anni di attività pittorica del maestro Alessandro Biondo, avvenuta a Pechino nel mese di ottobre, ha infatti confermato ancora una volta la grande valenza organizzativa di un’agenzia che dal 2005 lavora con grande energia e tenacia nella valorizzazione dei legami che uniscono Pescara, l’Abruzzo e l’Italia con la Cina.

Alessandro Biondo è stato insignito dalla più illustre Accademia d’arte del mondo - il C.A.F.A. (China Central Academy of Fine Arts) - del titolo di Archeologo del Segno, alla presenza delle massime Autorità Cinesi di Cultura e Turismo. Festeggiato calorosamente dal pubblico presente, Biondo ha condiviso la sua gioia con il gruppo italiano che lo ha poi accompagnato alla scoperta della cultura della Cina con il tour che ne ha percorso l’intero territorio, suscitando grande emozione ed entusiasmo nei partecipanti, che al loro rientro in Italia hanno magnificato il suggestivo itinerario elaborato dagli esperti del Ministero del turismo cinese.

Il successo del nuovo scambio culturale realizzatosi tra Cina e Abruzzo, il cui programma si è concluso idealmente lo scorso 26 novembre nella sala convegni del Museo Colonna di Pescara,  si aggiunge a un calendario straordinario per il 2010  ed è stato immortalato da due immagini nelle quali l’artista e Chi Xiao Hong hanno condiviso il palco con i massimi rappresentanti della struttura artistica, culturale e turistica del governo cinese.

“Un ponte - ha spiegato Chi Xiao Hong - è qualcosa che collega e unisce. Nel nostro caso fa conoscere e camminare insieme due popoli verso un futuro di reciproca comprensione che porta alla fratellanza. Mi piace considerare la mia agenzia ‘Un Ponte per la Cina nel rosso dell’Arcobaleno’ quale primo mattone di questo progetto”. (Generoso D’Agnese-Inform)

 

 


Vai a: