INFORM - N. 231 - 13 dicembre 2010


STAMPA ONLINE

E’ uscito il n. 31 della rivista “Mcl Belgio Flash”

 

BRUXELLES - E’ uscito il nuovo numero della rivista Mcl Belgio “Flash” edito dal Movimento Cristiano Lavoratori del Belgio. Apre l’edizione la rubrica “Asterischi” in cui il direttore Epifanio Guarneri, a partire dall’intervento del sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica alla recente Assemblea generale del CGIE in merito alla riforma del voto all’estero,  Comites e Cgie, nota come si ripeta il solito scenario, cioè fine naturale o anticipata della legislatura e alla fin fine tutto resta come prima.

In merito alla riforma dei Comites, l’editorialista giunge alla conclusione che se, malgrado le precedenti riforme della loro legge istitutiva, questi organismi continuano in genere a non funzionare, la colpa non è da ricercare nelle carenze della legge, ma piuttosto nei limiti di coloro che sono stati eletti per perseguire e dare corpo e sostanza alle finalità della legge stessa, come illustrano le esemplari vicende del Comites di Bruxelles.

Segue quindi l’editoriale dello stesso Guarneri sulle “Assise dell’interculturalità” promosse dal Governo belga. Il rapporto del Comitato “di pilotaggio” delle Assise propone una serie di raccomandazioni  suscettibili di dare una risposta alle problematiche del “vivere insieme” delle due maggioranze nazionali  belghe con le diverse minoranze  immigrate non riconosciute come tali. Le comunità immigrate che fanno problema restano la marocchina e la turca, malgrado la maggior parte di loro abbiano acquisito la cittadinanza belga. Perché le politiche d’integrazione sono in molti paesi un fallimento?  Secondo Guarneri, i maggiori Paesi europei non hanno saputo prendere coscienza dell'apporto culturale degli immigrati, mentre questi ultimi non si sentono né stimati, né riconosciuti né tantomeno  integrati in una cultura che non hanno contribuito in qualche modo ad elaborare.

Altro articolo, quello di Abramo Seghetto, “Cristo, fondamento della nostra fede”. Partendo dalla constatazione che La Chiesa in questi ultimi tempi stia vivendo delle difficoltà molto grandi e dall’affermazione del Papa Benedetto XVI secondo la cui il male viene dall’interno della Chiesa, Seghetto fa profonde riflessioni e così conclude: “La gerarchia (il Papa, i Vescovi e i preti), sono anche loro degli uomini come ciascuno di noi e possono anche sbagliare. E se sbagliano fanno male, ritardano il Regno di Dio. Teniamone conto anche negli scandali e ricordiamoci che la Chiesa siamo tutti noi battezzati. Il nostro battesimo è fondato su Cristo risorto. E Cristo è fedele alle sue promesse e non viene mai meno”.

Segue l’intervista del presidente nazionale del Mcl Carlo Costalli. Il rapporto tra cattolici e politica è questione essenziale per il futuro del Paese, così come è essenziale  l’impegno in difesa dei valori non negoziabili: vita, bioetica, famiglia. Afferma il presidente del MCL: “Non è possibile costruire una società solidale a prescindere dai valori fondamentali sui quali la società è strutturata. La realtà è che se lasciamo distruggere questi valori cade ogni prospettiva di democrazia economica e di autentica democrazia partecipata”.

Mimmo Azzia, presidente di Sicilia Mondo, ha scritto per questo numero di Flash un articolo dal titolo “Il Sud fuori dalla carta geografica”. A una Grande Sicilia noi crediamo. Non è un’utopia. Perché crediamo alle capacità dei suoi uomini, alla forza dell’identità siciliana, alla sua storia, al prestigio del suo patrimonio culturale ed artistico unico al mondo. Perché avvertiamo i segnali di una Sicilia straordinaria che cambia, che riscopre il suo orgoglio, che vuole tagliare con il passato, che cerca legalità, inno­vazione, che vuole rilanciarsi da sé stessa. Soprattutto perché avvertiamo fermenti nelle nuove generazioni che vogliono costruirsi un futuro anche in Sicilia.

Segue una breve recensione del “Quinto Rapporto sugli Italiani nel Mondo” della Migrantes nonché l’abituale rubrica “L’altra Italia”. Nella rubrica “Cultura” troviamo la poesia del poeta dialettale siciliano Ignazio Buttitta “Lu Trenu di lu suli” e un articolo sull’esposizione presso l’IIC di Bruxelles “Scrittori siciliani del  Novecento”. Chiudono l’edizione le rubriche “Vita Italiana” e “Consumatori”, nonché notizie relative all’espansione dell’organizzazione del MCL nel mondo.

L’edizione completa della rivista  è scaricabile dal sito www.mclbelgio.eu/downloads/Mcl_Belgio_FLASH_31-DICEMBRE2010.pdf, mentre il sito (in fase di costruzione) del Mcl Belgio può essere visitato all’indirizzo www.mclbelgio.eu/sito/ . (Inform)


Vai a: