INFORM - N. 228 - 7 dicembre 2010


ITALIANI ALL’ESTERO

Il sindaco di Torino Sergio Chiamparino in visita a Chicago

Incontro con il console generale d’Italia Alessandro Motta: discusse una serie di iniziative promozionali

 

CHICAGO - Lunedì 6 dicembre, nel quadro della sua visita a Chicago per partecipare al “Global Metro Summit”, organizzato dalla Brooking Institution e dalla “London School of Economics”, il sindaco di Torino Sergio Chiamparino ha incontrato il console generale d’Italia, Alessandro Motta.

Nel corso dell’incontro presso la sede del Consolato Generale, sono state discusse una serie di iniziative promozionali, di carattere commerciale e culturale, di interesse per la comunità e per le aziende piemontesi, in programmazione nel Midwest degli Stati Uniti. In particolare, si e’ passato in rivista il calendario delle iniziative previste in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che vedono Torino e il Piemonte in prima fila. Inoltre, sono state analizzate le potenzialità derivanti dal prossimo rinnovo dell’accordo di scambi accademici tra la University of Illinois di Chicago (UIC) e il Politecnico di Torino, iniziati già dal 1998 e disciplinati da un primo Memorandum nel 2005. Tale accordo consente di arruolare ogni anno decine di studenti torinesi nei programmi di “Master of Science in Electrical and Computer Engineering” ed in “Mechanical and Industrial Engineering” della UIC, mentre sono in programma per il futuro anche dottorati congiunti tra il Politecnico e il College of Engineering della UIC.

Evento centrale della visita del sindaco Chiamparino e della sua delegazione a Chicago è il «Global Metro Summit on the Next Urban Economy», una due giorni di seminario internazionale a cui sono stati invitati amministratori di varie metropoli americane, europee ed asiatiche per discutere e condividere “best practices” in materia di trasformazione e rilancio economico di vaste aree urbane e industriali. In questo foro Torino porta la sua esperienza di successo, frutto di un lavoro di sistema, che ha visto un rinnovamento dell’identità della città attraverso un complesso progetto post-industriale, basato su forti investimenti in infrastrutture destinate alla rivitalizzazione e alla valorizzazione culturale di periferie e fabbriche, con l’obiettivo di ottenere importanti ritorni anche sul piano turistico.

A conclusione della visita, la delegazione guidata dal sindaco Chiamparino, accompagnata dal console generale e dal direttore dell’Ufficio ICE di Chicago, ha visitato ad Arlington Heights il quartier generale nord-americano della “Prima-Finn Power”, società appartenente alla multinazionale “Prima Industrie” di Torino, tra i leader mondiali nella produzione di macchinari e tecnologie laser per il taglio dei metalli nei settori degli elettrodomestici e dell’auto, una delle punte di diamante dell’industria made in Italy negli USA.  (Inform)


Vai a: