INFORM - N. 223 - 30 novembre 2010


ASSOCIAZIONI

A Manchester la seconda conferenza programmatica dei circoli di Sicilia in Europa

Fra gli interventi quelli del reggente consolare di Manchester Arturo Camillacci e del presidente del SIE Vincenzo Nicosia

 

MANCHESTER - Sabato scorso, presso la sala riunioni dell’Alma Lodge Hotel di Manchester, nel Regno Unito, hanno avuto inizio i lavori della seconda conferenza programmatica dei Circoli dell’Associazione Sicilia in Europa. I lavori sono stati aperti da Luigi Billè, responsabile del SIE per i settori associativi, in qualità di moderatore del dibattito.  A seguire i saluti del reggente consolare di Manchester Arturo Camillacci e del presidente del SIE  Vincenzo Nicosia, che si sono protratti fino alle 12:30 e, dopo pranzo, fino alle 15.30 alla presenza di un folto numero di partecipanti. Il presidente ha fatto una breve delucidazione sulla storia di Sicilia In Europa, dalle sue origini ad oggi, puntualizzando gli obiettivi che essa si propone, tra cui, creare un punto di riferimento tra Sicilia ed estero, cercando di tutelare i diritti dell’emigrato presso le istituzioni locali e di assistere i connazionali all’estero. A seguire Dario Vetrano della Camera del commercio di Manchester, ha esposto una relazione dal titolo “Irlanda modello di sviluppo per la Sicilia”.

Di seguito, è stato dato ampio spazio agli interventi degli ospiti e dei presidenti dei vari Circoli i quali hanno dato suggerimenti, espresso le proprie idee e illustrato iniziative rispetto al cammino che l’associazione ha svolto e porterà avanti. Nello specifico Mario Caruso, responsabile europeo del patronato Enas, si è soffermato sulla condizione degli emigrati italiani in Germania e sul ruolo degli italiani nel mondo tra associazionismo e metamorfosi.

Il sindaco di Sutera Calogero Di Francesco ha invece evidenziato l’esperienza delle nuove generazioni in termini di sviluppo, competenze e imprenditorialità, citando il lavoro culturale svolto a Sutera in sinergia con i gruppi degli emigrati suteresi molto presenti in Gran Bretagna e in Germania.

Dopo è stata letta la lettera del sindaco di Termini Imerese che oltre ad augurare un buon lavoro ha chiesto ufficialmente di ospitare il secondo premio annuale di SIE “Orgoglio siciliano”, manifestazione che ha riscosso un notevole successo ed interesse con la sua prima edizione tenutasi nel comune di Riesi. L’assessore allo Sport di Canicattì Diego Ficarra ha evidenziato la mancanza di opportunità di sviluppo a cui i cittadini e particolarmente i giovani dei comuni siciliani di piccole dimensioni sono soggetti, favorendo, in tal senso, l’esodo dei giovani verso altre “aree di opportunità” e incrementando lo spopolamento. Vincenzo Zaccarini ha invece fatto riferimento all’imprenditoria globale evidenziando come anche quella siciliana si stia trasformando globalmente bypassando i mercati tradizionali di smistamento delle merci del nord Italia attraverso il rapporto diretto produttore-rivenditore 

Da segnalare inoltre gli interventi del responsabile per il coordinamento dei circoli italiani Arturo Testa, della responsabile del circolo delle Madonie Rosy Pisa, del responsabile del circolo di Varese Alfonzo Chiarenza e del coordinatore della segreteria di Palermo Baldo Cervello.

Alla fine, prima della cena di gala che ha concluso la manifestazione, sono state consegnate le targhe al merito a Calogero Mancuso,noto imprenditore di Liverpool ed originario di Grotte (Agrigento), a Marilena Manfredi,imprenditrice di successo ed originaria dalla provincia di Agrigento ed, infine, a Salvina Rizzo,punto di riferimento i corregionali siciliani di Manchester ed originaria di Cianciana (Agrigento). (Inform)  


Vai a: