INFORM - N. 214 - 17 novembre 2010


ITALIA-SLOVENIA

Il sottosegretario Mantica incontra alla Farnesina la sua omologa Dragoljuba Bencina

Confermato l’interesse comune al riconoscimento della macro regione adriatico-ionica, prima area di allargamento ulteriore dell'Unione Europea

 

ROMA - “Un incontro fra paesi amici, con ampie convergenze ed anche una franca discussione sulla questione della minoranza slovena in Italia, su cui, con soddisfazione di entrambi, avremmo trovato una possibile soluzione”, è questo il commento del sottosegretario agli Esteri senatore Alfredo Mantica, che ha incontrato ieri sera alla Farnesina il segretario di Stato agli Affari Esteri sloveno, Dragoljuba Bencina.

Piena la sintonia sull’andamento delle recenti elezioni in Bosnia-Erzegovina e sulla necessità che tutti gli attori internazionali - membri UE e paesi extra-UE - che seguono con viva attenzione la situazione, si impegnino a lavorare per rafforzare la Federazione, in un’ottica di ingresso della Bosnia-Erzegovina nell’Unione.

Conferma della decisa azione di Italia e Slovenia che, insieme alla Grecia, da marzo lavorano intensamente per ottenere dall’UE il riconoscimento di una macro-regione dell’Adriatico-Ionio, in una chiave di sinergie progettuali e finanziarie, con l’obiettivo politico di accompagnare i paesi dei Balcani Occidentali nel processo di ingresso nell’UE. Il mandato a Roma, Lubiana ed Atene era stato affidato loro dagli otto presidenti dei Parlamenti e dai ministri degli Esteri dell’Iniziativa Adriatico-Ionica, con apposite dichiarazioni, nel corso degli incontri di quest’anno.

Il rafforzamento finanziario e strutturale dell’Iniziativa Centro-Europea, il Kosovo, il prossimo Comitato dei ministri Italia-Slovenia, l’ingresso della Croazia nell’UE e la necessità di dare pari dignità alla lingua italiana rispetto alle altre lingue UE, sono stati fra i temi trattati nel corso dell’incontro.

Molto franco ed approfondito lo scambio di vedute sulle questioni finanziarie, sollevate di recente da parte slovena, riguardanti la minoranza in Italia. Il Sottosegretario Mantica, nel rassicurare Lubiana sull’usuale impegno italiano a garantire i finanziamenti annuali, ha concordato con il Segretario di Stato Bencina l’opportunità di promuovere un apposito tavolo di monitoraggio informale con rappresentanti del Governo italiano, della Regione Friuli-Venezia Giulia e della minoranza slovena sulle questioni di mutuo interesse. (Inform)

 


Vai a: