INFORM - N. 210 - 11 novembre 2010


SENATO DELLA REPUBBLICA

In Commissione Affari Esteri

Micheloni (Pd) sollecita la prosecuzione del dibattito sulla riforma dei Comites e del Cgie

Mantica: “Da tempo il ministero degli Esteri si è attivato presso la Ragioneria generale dello Stato per i disegni di legge di riforma della rappresentanza degli italiani all’estero”

 

ROMA – Nel corso della seduta di ieri della Commissione Esteri del Senato Claudio Micheloni, il senatore del Pd eletto nella ripartizione Europa, ha chiesto la prosecuzione dell’esame del disegno di legge di riforma della rappresentanza degli italiani all’estero, e del provvedimento che introduce modifiche ai diritti e alle prerogative sindacali di particolari categorie di personale del ministero degli Esteri. Disegni di legge che da tempo attendono il parere della Commissione Bilancio. Micheloni ha altresì sollecitato l’avvio, con l’audizione del sottosegretario agli Esteri Mantica, dell’indagine conoscitiva, approvata dalla III Commissione, sulla riorganizzazione della rete diplomatico-consolare e sull’adeguatezza e sull’utilizzo delle dotazioni organiche e di bilancio del ministero degli Esteri.

Alle sollecitazioni del senatore hanno risposto sia il presidente della Commissione Esteri Lamberto Dini, che ha assicurato il suo intervento in tal senso, sia il  sottosegretario Mantica che ha fatto presente come il Ministero degli Esteri, relativamente ai disegni di legge di riforma della rappresentanza degli italiani all’estero, si sia da tempo attivato presso la Ragioneria generale dello Stato. Mantica ha altresì manifesta la propria disponibilità ad essere ascoltato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul Mae. (Inform)

 


Vai a: