INFORM - N.199 - 26 ottobre 2010


CAMERA DEI DEPUTATI

Ripartizione dei contributi ministeriali assegnati agli enti internazionalisti

Audizione della Società Dante Alighieri in Commissione Esteri

 

ROMA - Presieduta dall’on. Franco Narducci, la III Commissione Esteri della Camera ha ascoltato il presidente della Società Dante Alighieri, ambasciatore Bruno Bottai, e il segretario generale Alessandro Masi, in merito alle ripartizioni dei contributi ministeriali assegnati agli enti internazionalisti.

Al centro dell’audizione, spiega la Società, “il notevole taglio al contributo statale erogato alla ‘Dante’ e la conseguente difficoltà del proseguimento della propria attività in difesa della lingua e della cultura italiana a sostegno delle azioni di politica estera intraprese dal Ministero degli Affari Esteri e dai deputati in sede di Commissione del Parlamento Europeo. E' stata, inoltre, sottolineata la notevole disparità tra i contributi erogati dai rispettivi Governi alla “Dante” e agli Enti culturali e linguistici europei che perseguono le stesse finalità istituzionali della Società Dante Alighieri”.

Alla Commissione è stato presentato un documento che presenta la Società Dante Alighieri, le sue finalità , la sua presenza nel mondo, i corsi, gli studenti iscritti ad essi, la collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, la Certificazione Plida.

La Società riferisce in dettaglio sull’audizione: “I dati di bilancio presentati dalla “Dante” a testimonianza della crescente attività in tutti i settori avuta dalla Certificazione PLIDA e dai corsi di lingua italiana svolti in Italia e nel mondo, sono stati comparati con i contributi erogati agli altri Enti linguistici dai rispettivi Governi europei: British Council 220 milioni di euro, Goethe Institut 218 milioni, Cervantes 90 milioni, Camoes 13 milioni e Alliance Française 10,6 milioni, contro i 600 mila euro assegnati alla Società Dante Alighieri con un taglio del -53% rispetto al contributo di 1.258.000,00 dell’anno precedente. All’attenzione della Commissione Esteri è stata infine opportunamente segnalata l’oggettiva difficoltà a proseguire le attività, determinata dalla diminuzione del contributo statale in controtendenza con i dati degli ultimi anni, che hanno visto passare i corsi di lingua per studenti stranieri immigrati dai 5.763 del 2006 ai 6.760 del 2009, gli iscritti ai corsi dai 201.000 del 2006 ai 205.800 del 2009, gli iscritti alla Certificazione PLIDA dai 2.798 del 2005 agli 8.012 del 2010, nonché il progressivo aumento dei Centri Certificatori dai 97 del 2002 ai 210 attuali”.

Oltre al vicepresidente della Commissione, Franco Narducci (Pd), hanno preso la parola gli onorevoli Gennaro Malgieri (Pdl), Mario Barbi (Pd), Enrico Pianetta (Pdl) e Giuseppe Angeli (Fli), “i quali – viene riferito nella nota - hanno espresso solidarietà alla Società Dante Alighieri proponendo un emendamento urgente al Governo per l’immediato ripristino del contributo per le attività della più antica e nobile Istituzione sorta per volontà di Giosue Carducci nel 1889”. (Inform)

 

 


Vai a: