INFORM - N. 178 - 27 settembre 2010


ITALIANI ALL’ESTERO

Maria Ambrosini racconta la sua città di residenza: Salto

Sul portale dei Lombardi nel mondo, la corrispondente uruguayana descrive “la città con il cuore arancione”

 

MONTEVIDEO – María Belén Martínez Ambrosini, corrispondente uruguayana del portale Lombardi nel mondo (www.lombardinelmondo.org), descrive in un articolo Salto, sua città di residenza.

“Una località che deve il suo nome alle moltissime cascate del fiume Uruguay in questa regione, che si trova a 500 km da Montevideo, capitale del Paese. Il suo processo di fondazione fu iniziato dal governatore Jose Joaquin de Viana sulla riva orientale del fiume – scrive Ambrosini. - Da quel
piccolo villaggio di 254 anni fa, oggi vediamo tutto il progresso di una città in continuo sviluppo, moderna e attrattiva per tutti quelli che la visitano”.

“Salto conserva tante tracce degli italiani che sono giunti a vivere qui e hanno contribuito allo sviluppo di tanti settori, come l’architettura e l’orticoltura; quest’ultima – prosegue la corrispondente - rimane ancora la principale attività economica della regione, soprattutto la coltivazione delle arance, che circondano la città e si esportano in tutto il mondo per la loro eccellente qualità. Per questo si può dire che l’arancione è il colore che distingue Salto”.
“Salto è conosciuta anche per la sua storia culturale. Narratori come Horacio Quiroga, romanzieri come Enrique Amorim, poeti come Marosa di Giorgio, pittori come Carmelo Arzadun, storici come Fernandez Saldaña, scultori come Edmundo Prati, ex presidenti, politici, imprenditori, uomini importanti diedero impulso a questa provincia. Se dovessi descrivere la città direi che è vicina al porto e posso nominare il Palazzo di Governo, la Municipalità, il Palazzo di Uffici Pubblici, l’antica porta della Questura di Polizia, oltre a edifici costruiti da architetti italiani. Non posso dimenticare la bellissima Cattedrale di San Giovanni Battista, di fronte alla Piazza “Artigas” la cui decorazione è stata fatta da mio bisnonno Romeo Ambrosini. E tantissime sono le attrazioni d’interesse per chi visita la nostra città. Anche la sua parte moderna è bella, perché troviamo posti dove possiamo ammirare grandi ditte commerciali e grandi magazzini e locali dove si vende  tutto quello che rende la vita più facile. Importanti investimenti sono stati fatti nel settore idroelettrico con la costruzione della grande Centrale idrica di Salto Grande (Represa de Salto Grande), in comproprietà tra Uruguay e Argentina”.

“Il turismo è un’attività economica che contribuisce allo sviluppo della città, - conclude Maria Ambrosini - con le sue terme, che sono carezze del corpo e dello spirito; il lago di Salto Grande, dove si possono praticare sport acquatici e altre attrazioni come musei, un bellissimo teatro, un cinema, uno zoo, parchi e piazze costruite in diversi stili, un moderno shopping center e tantissime altre attrazioni di questa bellissima città uruguayana”. (Inform)


Vai a: