INFORM - N.174 - 21 settembre 2010


MOSTRE

A Budapest iniziative in onore dell’artista ungherese Amerigo Tot

 

BUDAPEST - Giovedì 23 settembre, alle ore 18.00, presso la Galleria Koller di Budapest (www.kollergaleria.hu ) verrà inaugurata dallo storico dell’arte Lorànd Bereczky, la stanza commemorativa dello scultore e pittore ungherese Amerigo Tot, insieme ad una mostra di grafiche dell’artista. Lo segnala l’Istituto Italiano di Cultura a Budapest. La mostra resterà aperta fino al prossimo 14 ottobre, da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

Amerigo Tot nacque a Fehérvárcsurgó il 27 settembre 1909. Studiò a Budapest con Ferenc Helbing e György Leszkovszky dal 1926 al 1928 e con László Moholy-Nagy al Bauhaus in Germania fino al 1933. Come i nazisti andarono al potere, si trasferì a Roma (dove visse per il resto della sua vita) e lavorò nella scultura di monumenti alla memoria con uno stipendio della Roman Hungarian Academy, di cui fu anche consigliere. Combatté nella resistenza italiana dal 1943. Ricevette il primo riconoscimento per il suo lavoro con il fregio della Stazione di Roma Termini. Iniziò a lavorare su opere astratte negli anni '50. Ritornò poi in Ungheria nel 1968 e nel 1969 per eseguire lavori tradizionali, tra cui una scultura della Madonna nella sua città natale.

La morte colse Amerigo Tot a Roma il 13 dicembre 1984. A Pècs si trova il Museo dedicato all’artista. (Inform)

 

 


Vai a: