INFORM - N.168 - 13 settembre 2010


CULTURA

A Seravezza “Italia sia!”, Fatti di vita e d'arme del Risorgimento Italiano

L’assessore toscano Cristina Scaletti visita la mostra al Palazzo Mediceo di Seravezza (Lucca): “Bene a iniziative che onorano l’Italia unita”

 

FIRENZE - “Questa iniziativa, iniziata nel giugno scorso e che si sta avviando alla conclusione, racchiude una fattore importante in un momento in cui stiamo per festeggiare ufficialmente l'anno prossimo il 150° anniversario della nostra unità nazionale”, Lo ha detto stamattina l'assessore alla Cultura della Regione Toscana, Cristina Scaletti, visitando la mostra “Italia sia!” ospitata al Palazzo mediceo di Seravezza  in provincia di Lucca.

“Questo fattore - ha aggiunto - è il rispetto che dobbiamo a quella epopea, la quale certamente ha visto errori come tutto ciò che è umano, ma che rappresenta in ogni caso il certificato di nascita del nostro paese. Purtroppo oggi assistiamo ad un gioco al massacro che si ammanta di ricerca di una nuova verità storica. E’ un gioco che abbiamo già visto applicato alla Resistenza contro il nazi-fascismo, ma continua a non convincerci. Reagiamo certo a forme di agiografia acritica, ma puntiamo anche a recuperare lo spirito autentico di vicende piene di passione e speranze, che inevitabili cadute non possono cancellare”. (d.r.-Inform)

 

 


Vai a: