INFORM - N. 150 - 4 agosto 2010


MARINA MILITARE

La “San Giusto” negli Stati Uniti

La nave, che svolge una campagna di istruzione per 92 cadetti dell’Accademia Navale di Livorno, toccherà i porti di Boston (10-14 agosto) e di Norfolk (17-21 agosto)

 

BOSTON - Tra alcuni giorni la nave San Giusto della Marina militare italiana toccherà negli Stati Uniti i porti di Boston (10-14 agosto) e di Norfolk (17-21 agosto).

La San Giusto, nel ruolo di nave scuola per gli allievi che hanno terminato la seconda classe dell’Accademia Navale di Livorno, svolge una campagna di istruzione per permettere agli allievi di acquisire padronanza nelle attività marinaresche, tecniche e operative della vita di bordo.

Saranno 92 i cadetti che parteciperanno all’iniziativa, tra i quali 20 donne e 3 frequentatori stranieri (Albania, Giordania e Perù), oltre ad alcuni allievi dell’Accademia della Guardia di Finanza.

Nell’ambito degli accordi di cooperazione internazionale, vengono imbarcati sulla nave San Giusto, in periodi diversi, allievi appartenenti alle Marine del Marocco, Stati Uniti d’America e Ucraina.

La nave, al comando del capitano di Vascello Edoardo Giacomini, è partita dal porto di Livorno lo scorso 12 luglio e farà rientro in Italia il 17 settembre 2010, dopo aver toccato i porti di Funchal (Isola di Madeira), St. George (Bermuda), Boston, Norfolk (USA), Halifax (Canada) e Ponta Delgada (Azzorre).

L’imbarcazione è una nave da assalto anfibio, dislocante 8000 tonnellate a pieno carico e lunga 133 metri. Essa è dotata di un bacino allagabile ed è specializzata nello sbarco di truppe anfibie in operazioni di proiezione di capacità dal mare.

Coloro che fossero interessati ad acquisire ulteriori informazioni sulla nave San Giusto e a dettagli sulla sua permanenza nei porti di Boston e Norfolk possono contattare il contrammiraglio Maurizio Ertreo, addetto per la Marina presso l’Ambasciata d’Italia in Washington, ai seguenti recapiti: 202-612-4531 (telefono ufficio); e-mail: navy.us.att@sirm.difesa.it oppure maurizio.ertreo@sirm.difesa.it. (Inform)


Vai a: