INFORM - N. 147 - 30 luglio 2010


ITALIANI ALL’ESTERO

Camilla Anesa, un ponte tra Lombardia e Bolivia per aiutare i bambini in difficoltà

Sul portale dei Lombardi nel mondo, la storia di una volontaria negli orfanotrofi di la Paz, oggi dall’Italia ancora attiva con la sua associazione Yanapakuna

 

BERGAMO – Sul portale dei Lombardi nel mondo (www.lombardinelmondo.org) la storia di Camilla Anesa, volontaria in Bolivia negli anni ’70 presso alcuni orfanotrofi gestiti a La Paz dal Patronato San Vincenzo di Bergamo ed oggi, rientrata in Italia, ancora impegnata nel Paese sudamericano con l’associazione Yanapakuna (in lingua andina “aiutiamoci a vicenda”).

Un sodalizio, gestito in particolare dal primogenito di Camilla, - sposata con un uomo boliviano che prestava servizio come assistente sociale in una delle strutture del Patronato e rientrata, insieme a lui e ai due figli, a Bergamo nel 1980 – che si occupa ancora di bambini in difficoltà organizzando adozioni a distanza, progetti di sostegno scolastico e microimpresa per le donne, in particolare.

Camilla Anese, originaria di un paesino della Val Seriana, e il marito pensano di fare ritorno in Bolivia, per contribuire all’impegno dell’associazione.

Sul portale, l’intervista della corrispondente Antonella De Bonis, in cui Camilla spiega quanto l’esperienza in Bolivia “a livello personale abbia rappresentato un arricchimento enorme. Forse abbiamo ricevuto più di quanto abbiamo dato – dice, - una ricchezza e una comunicazione che noi non abbiamo più, perduti con l’aumentare del benessere”. (Inform)


Vai a: