INFORM - N.129 - 6 luglio 2010


MEMORIA

Incontro il 10 luglio alla “Casa della Memoria e della Storia” di Roma 

Giornata in memoria di Srebrenica

Interverranno, tra gli altri, Jasna Krivošić Prpić, ambasciatore di Bosnia Erzegovina presso la Santa Sede, e i parlamentari della Circoscrizione Estero Aldo Di Biagio e Claudio Micheloni

 

ROMA – Bosnia Erzegovina: a Srebrenica, nel luglio 1995, almeno 8.500 uomini e ragazzi musulmani – più di 10.000 secondo le famiglie – furono uccisi in pochi giorni dai serbo-bosniaci di Ratko Mladic e Radovan Karadzic. Furono deportati circa 25.000 donne, bambini e anziani.  

Tutto ciò accadde nonostante la città fosse stata proclamata “zona di sicurezza” dalle Nazioni Unite. Il massacro di Srebrenica l maggior crimine di guerra perpetrato in Europa dalla fine della Seconda guerra mondiale. Il Parlamento europeo, nella risoluzione del gennaio 2009, ha stabilito che l’11 luglio di ogni anno venga dedicato al ricordo dei fatti di Srebrenica, definiti genocidio dal Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia nell’aprile del 2004, e ha invitato gli Stati membri dell’Unione e dei Balcani Occidentali a dedicare l’11 luglio alla memoria di quanto accaduto a Srebrenica.

Il 10 luglio la Casa della Memoria e della Storia di Roma ospiterà la Giornata in memoria di Srebrenica.

A partecipare all’iniziativa invita la casa editrice Infinito edizioni in collaborazione con il Comune di Roma, l’Associazione Comunità della Bosnia Erzegovina, il Center for Ethics and Global Politics dell’Università Luiss Guido Carli e l’associazione Planetnoprofit.

Interverranno: Jasna Krivošić–Prpić, ambasciatore della Bosnia Erzegovina presso la Santa Sede; Enisa Bukvić, presidente della Comunità della Bosnia Erzegovina a Roma;Tetyana Kuzyk, consigliera aggiunta del Comune di Roma per l’Europa dell’Est; Aldo Di Biagio deputato Pdl eletto nella Circoscrizione Estero; Claudio Micheloni, senatore Pd eletto nella Circoscrizione Estero.

Modererà il dibattito Valentina Gentile, ricercatrice presso l’Università Luiss Guido Carli

Maja Ajdin leggerà brani di “Srebrenica, I giorni della vergogna” del giornalista Luca Leone e Nela Lucic leggerà stralci di “Il nostro viaggio. Identità multiculturale in Bosnia Erzegovina” di  Enisa Bukvic. Seguirà la proiezione del film “Souvenir Srebrenica” di Roberta Biagiarelli e Luca Rosini.

Concluderanno l’incontro Francesco De Filippo, giornalista e scrittore; Elvira Mujčić, scrittrice;  Jan Bernas, giornalista e scrittore; NadanPetrović, esperto di politiche di cooperazione e di migrazione; Cristiano Di Blasi, coordinatore area formazione internazionale, “Planetnoprofit”, La Casa della Memoria e della Storia è in Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) (Inform)

 

 


Vai a: