direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Approvato il provvedimento di ratifica ed esecuzione degli Accordi tra Italia e Corea del Sud in materia di cooperazione culturale, scientifica e tecnologica

SENATO DELLA REPUBBLICA

Il disegno di legge illustrato in Aula dal relatore Lello Ciampolillo. Tra le dichiarazioni di voto favorevoli quella di Francesco Giacobbe (Pd, ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide)

 

ROMA – Il Senato ha approvato, con modificazioni, il disegno di legge di ratifica ed esecuzione degli Accordi tra Italia e Corea del Sud in materia di cooperazione culturale, fatto a Roma il 21 ottobre 2005, e in materia di cooperazione scientifica e tecnologica, con annesso, fatto a Roma il 16 febbraio 2007.

Ad illustrare il provvedimento, di iniziativa parlamentare, il relatore Lello Ciampolillo, che ricorda come il testo riproponga in parte l’atto presentato nella passata legislatura e recante la ratifica di numerosi accordi internazionali bilaterali il cui iter fu interrotto per la fine della stessa. Gli Accordi in via di ratifica “sono finalizzati a definire la cornice giuridica entro cui far crescere la già ottima collaborazione fra l’Italia e la Corea del Sud nei settori delle arti, della cultura, dell’istruzione, della scienza e della tecnologia – afferma il relatore. Con il primo, le parti esprimono il comune auspicio a voler promuovere la cooperazione bilaterale e multilaterale nei settori delle arti, della cultura, dell’istruzione, del patrimonio culturale e archeologico, dei giovani e dello sport; il secondo – prosegue il relatore – “verte sulla cooperazione scientifica e tecnologica e mira a superare un precedente trattato bilaterale di settore, risalente al 1984, e a promuovere lo sviluppo della collaborazione scientifica e tecnologica nei settori di mutuo interesse, sia sul piano bilaterale, in particolare mediante la stipula di specifici accordi tra Ministeri, istituzioni, università e centri di ricerca coinvolti nella ricerca scientifica e nell’innovazione tecnologica, che su quello multilaterale”.

Gli oneri economici derivanti dall’attuazione del provvedimento sono valutati complessivamente in circa 790.000 euro annui e in 815.170 euro a decorrere dal terzo anno successivo all’entrata in vigore del provvedimento. Ciampolillo evidenzia inoltre come la ratifica degli Accordi non presenti profili di incompatibilità con la normativa nazionale, con l’ordinamento dell’Unione europea e con gli altri obblighi internazionali assunti dall’Italia, risultando i testi in esame strettamente correlati agli altri strumenti giuridici internazionali dedicati ai temi culturali e scientifici già sottoscritti dal nostro Paese, e propone l’approvazione del disegno di legge.

Nel corso delle dichiarazioni di voto, ad annunciare il sì del gruppo del Partito democratico è Francesco Giacobbe, senatore eletto nella ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide, che segnala come il provvedimento contribuirà a sviluppare ulteriormente i già “ottimi rapporti culturali e di collaborazione scientifica e tecnologica tra la Corea del Sud e l’Italia”. Giacobbe sottolinea poi che la Corea del Sud è “oggi uno dei leader mondiali nel settore scientifico e tecnologico”, e che “è grande l’attenzione che il Governo coreano dà agli investimenti e alla ricerca sull’innovazione tecnologica, con l’obiettivo di far parte dei dieci Paesi leader in tale ambito”. “Penso che sia importante che l’Italia, che intende porsi in una posizione importante in estremo Oriente, profilandosi sempre di più come Paese capace di produrre eccellenze tecnologiche e di stabilire sinergie con Stati partner particolarmente avanzati, veda la Corea del Sud come interlocutore privilegiato. Questi accordi dunque ci indirizzeranno e ci aiuteranno in quella direzione – afferma l’esponente democratico, augurandosi un’ampia convergenza sul provvedimento. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes