direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Approda alla Commissione Affari costituzionali la riforma della legge elettorale

SENATO DELLA REPUBBLICA

Richiamate dal relatore, Salvatore Torrisi, anche le novità sui requisiti di elettorato passivo per la circoscrizione Estero

 

ROMA – La Commissione Affari costituzionali del Senato ha avviato in sede referente l’esame della riforma della legge elettorale da poco approvata dalla Camera dei Deputati.

A riferire sul provvedimento il relatore Salvatore Torrisi (Ap- Cpe-Ncd), che ha richiamato nella sua illustrazione anche le norme che intervengono sui requisiti di elettorato passivo per la circoscrizione Estero. In primo luogo, non è più richiesto il requisito della residenza nella ripartizione della circoscrizione Estero per chi intende candidarsi. Al contempo si prevede che gli elettori residenti in Italia possano essere candidati in una sola ripartizione della circoscrizione Estero. Gli elettori residenti all’estero possono, a loro volta, essere candidati solo nella ripartizione di residenza della circoscrizione Estero.

Non viene modificato l’articolo della legge n. 459 del 2001, che prevede che gli elettori residenti all’estero che non hanno esercitato l’opzione per esercitare il diritto di voto in Italia, non possono essere candidati nelle circoscrizioni del territorio nazionale. Infine, si prevede che non possono essere candidati nella circoscrizione Estero gli elettori che ricoprono o che hanno ricoperto nei cinque anni precedenti la data delle elezioni cariche di governo o cariche politiche elettive a qualsiasi livello o incarichi nella magistratura o cariche nelle Forze armate in un Paese della circoscrizione Estero. Il seguito dell’esame viene rinviato ad altra seduta. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes