direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’IIC di San Francisco il Teatrino Giullare

APPUNTAMENTI

Il 29 agosto una rivisitazione dei temi della Commedia dell’Arte in chiave moderna e ironica

SAN FRANCISCO – L’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco ospiterà il 29 agosto alle ore 18.30 il “Teatrino Giullare”, uno spettacolo comico, poetico, magico: il trionfo delle maschere in una rivisitazione dei temi della Commedia dell’Arte in chiave moderna e ironica.

Lo spettacolo intreccia marionette, recitazione e musica in un caleidoscopio artistico che riporta in vita i personaggi surreali tipici della tradizione teatrale italiana. Di altissimo pregio sono le maschere di cuoio che verranno portare in scena, accompagnate da una scenografia moderna e da costumi colorati, sfondo perfetto per le vicende di personaggi come Arlecchino, Pantalone e Capitano. I Commedianti non solo contribuiscono a far conoscere il grande teatro italiano, ma offrono una riflessione poetica sull’umanità, un invito ad andare al di là dell’ovvio. La grande resa mimica, unita all’espressività della musica e dei burattini rendono lo spettacolo universale, adatto ad ogni lingua ed età.

Teatrino Giullare è una compagnia di teatro contemporaneo che realizza dal 1996 allestimenti teatrali, seminari e laboratori in tutt’Italia e in tournée internazionali. Fondata e diretta dagli attori e registi Giulia Dall’Ongaro e Enrico Deotti, la compagnia ha messo in scena testi dalla drammaturgia antica fino alla contemporaneità tramite visioni inedite per esaltare la natura più intima dei testi. Tra i tanti autori rappresentati Euripide, Aristofane, Plauto, Samuel Beckett, Shakespeare oltre a scritture proprie. Giulia Dall’Ongaro ed Enrico Deotti hanno tenuto conferenze, svolto seminari e workshop teatrali presso le più importanti istituzioni italiane e straniere. Il Teatrino Giullare ha ricevuto numerosi riconoscimenti a livello internazionale.

La produzione è sostenuta inoltre da Provincia di Bologna e Regione Emilia Romagna. L’ingresso è libero. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes