direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’IIC di Oslo “Un duomo per mia madre”

MOSTRE

Da oggi al 15 maggio una mostra di disegni ispirati al duomo di Milano a cura di Cristina Schiratti Bay

 

OSLO – L’Istituto Italiano di Cultura di Oslo ospita da oggi fino a martedì 15 maggio la mostra “Un duomo per mia madre”, disegni ispirati al duomo di Milano a cura di Cristina Schiratti Bay.

Una raccolta di lavori la cui nascita viene spiegata così sul sito dell’Istituto dalla stessa autrice: “Nel 1962 mia madre si trasferisce a Milano. Lavorava proprio accanto al Duomo e abitava in pieno centro, dove ha conosciuto mio padre. Ha vissuto a Milano per circa 15 anni. Ha sempre amato quel periodo della sua vita e ne ha sempre avuto nostalgia. È mancata 10 anni fa e non sono riuscita a darle un vero e proprio addio. Contrariamente a me, mia madre non è più tornata a Milano dopo il 1975. Sapevo però che avrebbe desiderato avere un grande disegno a carboncino del duomo, da appendere sopra al suo divano. Il duomo mi ha sempre affascinato, con i suoi pizzi e merletti in marmo bianco e le sue continue trasformazioni, a seconda della luce, del tempo atmosferico e le stagioni. Una struttura davvero imponente, un luogo sacro che può mettere soggezione. Capita di sentirsi piccoli e inutili davanti al fasto di quella cattedrale. E così, un giorno mi sono messa a tavolino e l’ho studiato… Mi attraevano soprattutto vecchie fotografie degli anni ‘50 e ‘60, perché era quello il duomo che mia madre conosceva. Ma poi quel duomo, ad un certo punto, l’ho voluto fare anche mio. Non era più solo quello di mia madre. Milano per me è la vera Mecca della moda, dell’eleganza e dello shopping, e ho capito che il duomo per me era soprattutto il simbolo di quel mondo. E allora è diventato un abito e un divertissement su una serie di situazioni tipicamente milanesi… E ancora, dei ritratti e altri disegni, e a poco a poco tutto si è trasformato in un mio piccolo omaggio alla grande moda italiana. Senza dimenticarmi… che mia madre voleva tanto starsene seduta assieme alla sua cagnolina Desi sul suo vecchio divano in velluto verde, con sopra il disegno del duomo. Il mio, quello che avevo disegnato per lei”.

La biografia di Cristina Schiratti Bay: “Sono nata a Milano nel 1969, madre tedesca e padre italiano, ho anima e cuore italiani. Sono cresciuta a Milano fino al 1975. Poi ho vissuto in Kenya, in Germania e sono tornata in Italia solo da adulta. Dal 2003 abito in Norvegia e sono sposata con Morten Bay, non abbiamo figli, solo una micia carina. Ho lavorato sempre nel tessile, in Italia, in Estremo Oriente e in Norvegia. Ho lavorato anche come grafica. Grazie alla mia professione ho viaggiato molto, sperimento nuovi punti di vista e sviluppato la mia creatività. Quando mi sono riavvicinata alle arti visive ho frequentato una scuola d’arte su Paros, in Grecia, e ho continuato a perfezionarmi al mio rientro in Norvegia con il noto artista Reidar Finsrud a Drøbak e all’Oslo Maleklubb. Ho appena aperto uno studio tutto mio al Tyrigrava. Mi piace lavorare con diverse tecniche: acquarelli, olio ed acrilico e, oltre al duomo, disegno nature morte (adoro fiori) e corpi umani. Ho abbandonato lo sci di fondo, preferisco lo slalom, vado in barca e amo il jazz”.

L’ingresso alla mostra è libero. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes