direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’IIC di Melbourne la mostra “Sick Sad Blue” della giovane fotografa italiana Federica Sasso

APPUNTAMENTI

L’iniziativa si svolgerà dal 30 maggio al 19 luglio

MELBOURNE – L’Istituto Italiano di Cultura di Melbourne presenta “Sick Sad Blue”, una mostra basata sulla ricerca creativa della giovane fotografa italiana Federica Sasso e sulla sua amicizia con clairenough, una ragazza ventenne con una storia di 5 anni di anoressia.

L’inaugurazione della mostra è prevista giovedì 30 maggio alle ore 18.30. L’allestimento sarà in loco fino al 19 luglio. L’ingresso è gratuito; l’orario di apertura è dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18, il venerdì dalle 9.30 alle 13.30.

Federica incontra clairenough nel 2015, durante una ricerca sul mondo post-adolescenziale. Un iniziale cameratismo si trasforma molto presto in un’amicizia: Federica, 24, e clairenough, 23, cominciano a scriversi e a incontrarsi di persona, anche quando la malattia di clairenough la porta prima al ricovero in un ospedale psichiatrico e poi alla degenza in una clinica per disturbi alimentari.

“Sick Sad Blue” è come clairenough descrive sé stessa su Instagram e diventa il titolo del progetto, che documenta un anno di amicizia mentre clairenough affronta la difficile strada della guarigione.

Federica ha organizzato la mostra da due punti di vista: le sue foto di clairenough, scattate durante le visite all’ospedale e il tempo passato insieme fuori dalla clinica; e le foto e le parole che clairenough posta su sé stessa sui social media, principalmente su Instagram e Facebook. Il ritratto che emerge è quello di una giovane donna ossessionata dalla sua immagine, che ama i fiori e la moda mentre è pienamente consapevole della propria sofferenza.

“Sick Sad Blue” è un racconto a due voci: per Federica, si tratta di un lavoro professionale che si dilata in una riflessione personale e in un coinvolgimento emotivo, mentre per clairenough rappresenta un’occasione per sfidare sé stessa ed essere vista per la persona che è veramente. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes